Karim Benzema (Real Madrid) © 2018 LC. All rights reserved.

Col Real non si passa

Per il secondo anno di fila il Real Madrid elimina in semifinale il Bayern Monaco e lancia l’assalto alla conquista terza Champions League consecutiva. Un’impresa riuscita solo all’Ajax di Cruyff e al Bayern di Beckenbauer negli anni Settanta e al Real di Alfredo Di Stefano negli anni Cinquanta. Sorprende che il Real di Zinedine Zidane, uno dei meno convincenti e brillanti degli ultimi anni (ma mai eliminato in Champions da quando siede su quella panchina), sia quello più vicino ad avvicinare le imprese dei Blancos, che erano riusciti a vincere le prime cinque edizioni della Coppa Campioni.
Anche contro il Bayern, i madrileni non hanno esibito una manovra superiore a quella degli avversari, anzi. Ma era netta la sensazione di chi avrebbe punito ogni errore e chi no. Troppi ne ha commessi il Bayern nella gara di andata e anche nel ritorno al Bernabeu, per poter pensare di eliminare i campioni in carica da un torneo che è casa loro. Non sono solo gli arbitri ad essere in soggezione (la squadra di Heynckes recrimina per due rigori non concessi nel primo tempo e uno nella ripresa) ma anche le altre squadre avvertono il peso della tradizione e del blasone.
Il Bayern ha impiegato tre minuti per sbloccare il risultato con Kimmich ma le merengues, pur soffrendo tanto, hanno prima pareggiato con Benzema poi trovato il vantaggio sempre col francese che ha fatto il bis grazie a una papera tra Tolisso e il portiere Ulreich. Dopo un insolito errore di Cristiano Ronaldo (solo davanti al portiere manda il pallone alle stelle, lui e tutti increduli), gli ospiti trovano il pari con l’applaudito ex James Rodriguez che dopo il gol non esulta (l’aveva promesso) e anzi chiede quasi scusa allo stadio intero. La corsa bavarese verso la finale di Kiev finisce però qui sia per qualche errore di finalizzazione (di Hummels e Muller) sia per le grandi parate di Navas (bellissima quella su Tolisso) e eroe della serate insieme a Benzema.
Adesso Sergio Ramos e compagni attendono la vincente di Roma-Liverpool che stasera si sfideranno all’Olimpico. Reds tranquilli per il 5-2 dei primi 90′ ma Roma-Barca insegna e coltivare il sogno è possibile. LECHAMPIONS EUROPA

UEFA Champions League 2017-18 – Ritorno semifinale / Madrid, stadio Bernabeu

Real Madrid-Bayern Monaco 2-2 (1-1)

REAL: Keylor Navas; Vazquez, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Kovacic (72′ Casemiro), Kroos, Asensio (87′ Nacho); Ronaldo, Benzema (72′ Bale). All. Zidane.
BAYERN: Ulreich; Kimmich, Sule, Hummels, Alaba; Thiago; Muller, James Rodriguez (84′ Javi Martinez), Tolisso (75′ Wagner), Ribery; Lewandowski. All. Heynckes.

Arbitro: Çakir (Turchia)
Reti: Kimmich 3′, Benzema 11′ 46′, James 63′
Ammoniti: Modric, Vazquez, Casemiro, Varane
Spettatori 77.460.