Libertadores: ancora Zarate e il Boca vede la semifinale

Si tratta solo dei primi 90′ ma dopo l’andata dei quarti di finale della Coppa Libertadores 2018 non è esagerato ipotizzare Boca Juniors, Palmeiras e Gremio come prime semifinaliste. Tre 2-0 che non danno la matematica certezza del passaggio del turno ma cauto ottimismo sì. Tra l’altro, fatto non trascurabile, due delle tre vittorie sono state ottenute in trasferta. Il che permette a Gremio e Palmeiras di ottenere il pass anche con un eventuale pareggio nei match di ritorno. Partiamo dalla squadra di Renato Gaucho che in casa dell’Atletico Tucuman ha risolto la pratica tra la fine del primo e l’inizio del secondo tempo. Allo stadio Monumental al 35′ sblocca il risultato Alisson con un destro al volo in diagonale imprendibile per Lucchetti. Al 55′, con gli argentini in 10 per il rosso sventolato a Nunez poco prima del riposo, il numero 23 ospite diventa assist-man per Everton che da distanza ravvicinata infila il raddoppio.
Un gol per tempo anche per il Palmeiras in Cile contro il Colo-Colo. A Santiago i ragazzi di Luiz Felipe Scolari ammutoliscono dopo soli 3′ il pubblico di casa con il calcio di rigore in movimento di Bruno Henrique. A fine ripresa è Dudu a chiudere i conti con un tap-in vincente dopo che Orion aveva respinto sul palo un bella conclusione da appena dentro l’area di Willian.
Due a zero agevole anche quello con cui il Boca ha piegato la resistenza del Cruzeiro. Per gli argentini, dopo le due reti siglate negli ottavi di finale col Libertad, va ancora a bersaglio Mauro Zarate. L’ex laziale fa esplodere la Bombonera al 36′ sul chirurgico passaggio di Perez. A inizio ripresa i brasiliani sfiorano il pari evitato solo da un salvataggio sulla linea di porta, poi i padroni di casa vanno vicini al raddoppio ancora con lo scatenato Zarate che colpisce un palo. Nel finale di sfida viene espulso Dedé per un colpo di testa, violento quanto involontario, rifilato durante un’azione di gioco al proprio portiere. L’espulsione comminata dall’arbitro paraguaiano Aquino trasforma un momento drammatico in farsa. Poi Fabio anziché alla testata si arrende al nuovo centro del Boca firmato da Perez con un favoloso  destro all’incrocio.
E’ terminata invece a reti bianche la prima sfida del derby tra Independiente e River Plate. Gare di ritorno in programma tra due settimane. LECHAMPIONS AMERICA