AFC: che partenza per Cannavaro, Pellé e Benatia

E’ cominciata lunedì 4 marzo la fase a gironi dell’AFC Champions League 2019. E nella prima giornata tanti ex ‘italiani’ si sono messi in bella evidenza. Stiamo parlando di Fabio Cannavaro, allenatore del Guangzhou Evergrande, di Mehdi Benatia, nuovo centrale dell’Al Duhail e di Graziano Pellé bomber del Shandong Luneng. Partiamo dal campione del mondo azzurro che ha messo in cascina i primi 3 punti nel gruppo F superando il Sanfrecce Hiroshima per 2-0. Un successo targato ‘verdeoro’ quello del club cinese: nella prima e decisiva mezz’ora di match sono infatti andati a segno entrambi i brasiliani presenti nell’undici titolare, Talisca e Paulinho. Bellissima la prima rete dell’ex Benfica e Besiktas, un colpo di testa in tuffo che non ha lasciato scampo a Nakabayashi. ‘Fattore’ Brasile anche in Shanghai SIPG-Kawasaki Frontale dove è l’ex Porto e Zenit Hulk a risolvere con un calcio di rigore siglato al 90′.
Esordio con gol per l’ex difensore della Juventus Benatia autore del primo dei tre gol con cui i qatarioti hanno battuto agevolmente l’Esteghlal che a Doha è riuscito a restare sullo 0-0 solo un tempo.
Due reti invece per Pellé che però non sono bastate al Shandong per avere la meglio sul Gyeognam. In Corea il 33enne attaccante italiano apre e chiude le marcature ma i cinesi ritornano a casa solo col 2 a 2.
Ancor più inutile il centro dell’ex PSV Toivonen nel match tra il suo Melbourne Victory contro il Daegu: in Australia gli uomini di André Gaspar sono autori di una grande rimonta e vincono 3-1. Partenza falsa per l’Al Nassr che perde di misura in casa dell’Al Wasl. Tutte vincenti le altre arabe: Al Ittihad (5-1 all’Al Rayyan), Al Hilal (1-0 sul campo dell’Al Ain) e Al Ahli (2-0 all’Al Sadd di Xavi ieri assente per infortunio). LECHAMPIONS ASIA