Monterrey va col cinque, il Santos salva l’onore

Come ampiamente previsto, nessuna sorpresa dopo le gare di ritorno delle semifinali di Concacaf Champions League 2019. Le vittorie conseguite nei primi 90′ avevano messo in cassaforte la finale per Club Tigres de la UANL e per Monterrey. Troppo netta la differenza tra i Rayados e lo Sporting KC, troppo pesante il 3-0 subito a San Nicolas de los Garza dal Club Santos Laguna. Che poteva salvare solo l’onore e, a fatica, almeno in quello è riuscito. A fatica, perchè il Tigres a Torreon è stato protagonista di un primo tempo letale. Passano pochi minuti e Valencia (tre gol in sette giorni agli albiverdes), servito da Quinones, mette a sedere Orozco, siglando il vantaggio con un bel diagonale sinistro. I padroni di casa sfiorano almeno tre volte il pari poi, dopo un palo clamoroso dell’ex West Ham, al 34′ arriva il golazo di Julian Quinones che in dribbling si beve mezza difesa poi di destro insacca il raddoppio. Il Santos esce dall’incubo solo poco prima del riposo grazie a Furch che con un destro da distanza ravvicinata risolve una mischia in area siglando l’uno a due. Il forcing e le occasioni dei gialloblù proseguono anche nel recupero della prima frazione e a inizio ripresa ma le successive reti sono solo per la squadra di Duarte che con i centri ancora di Furch e di Valdes (che ringrazia la papera di Guzman) salva almeno l’onore davanti al proprio pubblico.
A Kansas City si giocava l’altra semifinale e i Rayados hanno concesso il bis rifilando senza problemi altre cinque reti (due di Funes Mori) agli statunitensi. Appuntamento a fine mese per il primo round della finalissima. LECHAMPIONS AMERICA