ES Tunis e Casablanca avanti ma non troppo

Fattore campo rispettato nelle gare di andata delle semifinali di CAF Champions League 2019. Ma le vittorie di misura non valgono ipoteca per la finale per Esperance Tunisi e Wydad Casablanca. Lo 0-1 subito dal TP Mazembe e l’1-2 incassato dal Mamelodi Sundowns lasciano congolesi e sudafricani ancora in corsa per la finale, speranzosi di poter ribaltare tutto tra le mura amiche.
A Rabat la squadra di Mosimane subisce il primo svantaggio alla mezz’ora per il rigore in movimento di Saidi ma è brava a pareggiare prima del riposo con Ngcongca nonostante almeno due occasioni per il 2-0 evitate da Onyango. Nulla può l’estremo difensore ospite a inizio ripresa sulla zampata ravvicinata di Badi. Il risultato dello stadio Prince Moullay Abdallah non cambia più nonostante il forcing dei padroni di casa capaci di obbligare gli avversari nella propria metà campo ma imprecisi in zona gol.
Nella primissima parte della ripresa si è decisa anche l’altra sfida, quella tra ES Tunis e Mazembe. A Rades, per i giallorossi campioni in carica di Chaabani, eroe della serata è stato Youcef Belaili che ha beffato Gbohouo con un colpo di testa non impossibile. Come nei primi 45′, anche nei secondi fioccano le occasioni ma la mira a dir poco imprecisa da una parte e dall’altra lasciano invariato l’uno a zero. Le gare di ritorno sono in programma nel prossimo fine settimana. LECHAMPIONS AFRICA