Lucas Moura (Tottenham) © 2019 LECHAMPIONS. All rights reserved.

Barca-Ajax? No thanks

Da Barcellona-Ajax a Liverpool-Tottenham. Un passaggio di consegne che nessuno poteva immaginare. Infatti è avvenuto solo dopo una girandola di incredibili emozioni e tantissime reti. Come spesso capita di vedere nel campionato inglese. La finale dell’UEFA Champions League 2018-19 quindi sarà un derby britannico come non accadeva dal lontano 2008. Allora all’ultimo atto del torneo arrivarono il Manchester United di Alex Ferguson e il Chelsea di Avram Grant e ad avere la meglio furono i red devils che vinsero ai calci di rigore per 6 a 5. Dopo l’impresa dei reds abbiamo avuto quindi quella degli spurs che alla Johan Cruijff Arena partivano dallo 0-1 casalingo di sette giorni fa (decisivo un gol di van de Beek al 15′). E ad Amsterdam dopo poco più di mezzora erano addirittura sotto 2-0 per le marcature di de Ligt (gol in semifinale a 19 anni, meglio di lui solo Mbappé, Martins e Wooter) e Ziyech. I londinesi di Mauricio Pochettino (“Momento incredibile per me e i miei giocatori. Siamo felici”) a quel punto dovevano fare tre reti e per farle e conquistare in modo eroico e storico la loro prima finale di coppa dei campioni hanno sfoderato Lucas Moura. L’ex San Paolo e Paris Saint Germain tra il 55′ e il 59′ (velocità di esecuzione impressionante nel traffico dell’area olandese) ha portato il risultato in parità poi al 96′ ha calato il magico e indimenticabile tris che sa di miracolo. Moura che questa semifinale non l’avrebbe nemmeno giocata se il capitano Harry Keane non fosse stato out per infortunio. Dall’altra parte c’è lo sconsolato Erik ten Hag, che come Valverde forse ha pagato la presunzione: “Eravamo così vicini – ha detto il manager dei lancieri -. All’intervallo ho avvisato i miei: vedevo negli occhi dei giocatori del Tottenham che continuavano a crederci. Hanno giocato un gran secondo tempo, ma noi avevamo avuto le occasioni per segnare il terzo. Non ci siamo riusciti. Ci meritavamo la finale, è dura uscire”. Appuntamento al prossimo 1 giugno al Wanda Metropolitano di Madrid. The show must go on, perché in fondo quelle di martedì e mercoledì sera erano solo le semifinali. LECHAMPIONS EUROPA

UEFA Champions League 2019 – Ritorno Semifinale / Amsterdam, Johan Cruijff Arena

Ajax-Tottenham 2-3

AJAX: Onana, Blind, Tagliafico, de Ligt, Schone (60′ Veltman), Ziyech, van de Beek (90′ Magallan), Mazraoui, de Jong, Tadic, Dolberg. All. Erik ten Hag
TOTTENHAM: Lloris, Vertonghen, Rose (82′ Davies), Alderweireld, Trippier (81′ Lamela), Sissoko, Wanyama (46′ Llorente), Eriksen, Lucas Moura, Alli, Son Heung-Min. All. Mauricio Pochettino

Arbitro: Brych (Germania)
Reti: de Ligt 5′, Ziyech 35′; Lucas Moura 55′ 59′ 96′
Ammoniti: Onana, Ziyech, Dolberg; Rose, Sissoko