Juan Cuadrado (Juventus) © 2019 LECHAMPIONS. All rights reserved.

Juve sciupona, Atalanta non pervenuta

E’ stato più prolifico il martedì. Dopo il grande successo del Napoli e il brutto pareggio dell’Inter, sono arrivati un pari che lascia tanto amaro in bocca alla Juventus e un durissimo ko per l’Atalanta. Una prima giornata di fase a gironi in chiaro-scuro quindi per le quattro squadre italiane impegnate nell’UEFA Champions League 2019-20. Partiamo dai campioni d’Italia che in casa dell’ostico Atletico Madrid sfoderano un’eccellente prestazione condita da due belle reti (la prima di Cuadrado in particolare) poi nel finale, causa non nuove disattenzioni difensive, regalano l’insperato (e non meritato) 2-2 agli spagnoli di Diego Simeone. Dopo i gol di Savic (Szczesny e Bentancur non esenti da colpe) e Herrera il match è agli sgoccioli ma c’è ancora tempo per emozionarsi. La fortuna avuta nel 4-3 contro il Napoli (autogol decisivo in extremis di Koulibaly) nel secondo turno di serie A stavolta però si trasforma in sfortuna. Poco prima del triplice fischio CR7 dimostra ancora di essere il numero 1 con un’azione strepitosa terminata con un tiro che però riesce solo a sfiorare il palo. Tanti rimpianti ma il ‘sarrismo’ comincia a vedersi e farà divertire. Per vincere però serve non ripetere più certi errori sulle palle inattive. Maurizio Sarri lo sa bene: “Il secondo gol posso anche accettarlo, il primo invece mi rimane difficile da digerire, era una palla lentissima su cui bastava toccare l’avversario. C’è da migliorare, i particolari ti costano tanto”.
Disastroso il debutto dell’Atalanta: a Zagabria perde 4-0 contro la Dinamo senza mai entrare in partita e dare segni di vita. Ci può stare ma la prossima partita casalinga (giocherà a San Siro contro lo Shakhtar ieri andato a sua volta ko col Manchester City) è già da dentro o fuori. “Dura digerire una sconfitta così, ma ci sta – ha detto Gasperini a fine match -. Erano più bravi a contrastare, pressare, mi hanno sorpreso per intensità e velocità di gioco. Queste partite devono insegnarti parecchio”. E in fretta.
Tra le altre sfide il 3-0 subito dal Real Madrid in casa del Paris Saint Germain (doppietta di Di Maria) fa molto più effetto dei tris messi a segno da City e Bayern Monaco. Da applausi il blitz compiuto dalla Lokomotiv Mosca sul Bayer Leverkusen e il pareggio ottenuto in rimonta dall’Olympiacos Pireo contro i vice campioni in carica del Tottenham. Appuntamento ai prossimi 1 e 2 ottobre per la seconda giornata. LECHAMPIONS EUROPA