Paulo Dybala (Juventus) © 2019 LECHAMPIONS. All rights reserved.

City, PSG e Spurs macchine da gol

Dieci reti per mettere in cascina la qualificazione agli ottavi di finale, altre cinque per abbandonare gli abissi nel girone B e lanciarsi in modo deciso all’inseguimento dell’inarrestabile Bayern Monaco (ieri 3-2 sul campo dell’Olympiacos Pireo). Parliamo rispettivamente di Manchester City, Paris Saint Germain e Tottenham. Gli uomini di Pep Guardiola nella terza giornata della fase a gironi non hanno avuto pietà della malcapitata Atalanta. All’Etihad Stadium la rete (su rigore) iniziale di Malinovskiy ha infatti scatenato ‘le ire’ di Aguero e Sterling autori di due e tre reti. La terza sconfitta su tre partite lascia a Gasperini pochissime speranze di entrare tra le 16 squadre che il prossimo anno giocheranno la fase a eliminazione diretta. La seconda cinquina di giornata l’ha messa a segno a Brugge il PSG: a dividersi il gran bottino l’ex interista Icardi e Mbappé, notte fonda per i belgi. Pokerissimo come detto anche per i ragazzi di Pochettino che hanno travolto la Stella Rossa con le doppiette di Kane e Son Heung-Min e il sigillo di Lamela. Oltre agli inglesi, martedì sera ha trovato i primi sorrisi anche il Real Madrid che pur a fatica è riuscito a fare il blitz (con Kroos) in casa del Galatasaray. Successi casalinghi sofferti per Juventus e Atletico Madrid nel gruppo D: i campioni d’Italia hanno vinto in rimonta con la Lokomotiv Mosca grazie a due perle di Dybala, gli spagnoli hanno avuto la meglio sul Bayer Leverkusen con un gol di Morata al 78′. Per russi e tedeschi forse è già tempo di pensare solo alla terza piazza che significa qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League.
Oltre ai bianconeri fanno festa anche le altre due italiane: Inter e Napoli. I nerazzurri superano 2-0 il Borussia Dortmund e si rilanciano nel raggruppamento F rimanendo in scia dell capolista Barcellona (2-1 sofferto in casa dello Slavia Praga), gli uomini di Ancelotti fanno il blitz in casa del Salisburgo (3-2, doppietta di Mertens che è salito così a 116 gol con la maglia azzurra, superato Maradona) e restano al comando del girone E davanti al Liverpool che ha travolto 4-1 il Genk. LECHAMPIONS EUROPA