Club Tigres-Pachuca atto finale della Concacaf

Sarà tutta messicana la finale per l’assegnazione della Concacaf Champions League 2016-17. A contendersela i prossimi 19 e 26 aprile saranno infatti Club Tigres e Pachuca. Niente da fare quindi per Whitecaps e Dallas. I primi ad alzare bandiera bianca sono stati gli statunitensi che in extremis non sono riusciti a capitalizzare il 2-1 ottenuto in casa lo scorso 16 marzo. Allo stadio Hidalgo la seconda delle due reti siglate da Lozano è infatti arrivata al terzo minuto di recupero dei tempi regolamentari. I gol di Jara, appunto Lozano (Seitz, estremo difensore degli ospiti, non impeccabile) e Colman stavano ‘portando’ le squadre all’overtime, il sigillo del 21enne attaccante condanna l’undici di Pareja autore comunque di un grande torneo. Non finisce l’avventura della squadra di Alonso che se la vedrà come detto contro il Tigres. I Felinos hanno battuto nuovamente il Whitecaps regalandosi l’ultimo atto della competizione. Al 2-0 scaturito dai primi 90′ in Messico (decisivi l’autogol di Waston e l’ex Napoli Vargas), la squadra di Ricardo Ferretti ha aggiunto il 2-1 di Vancouver. Al BC Place Stadium però la partita non era iniziata bene. Dopo soli 3′ il piattone di Shea aveva fatto esplodere i tifosi di casa. La rete subita a freddo non ha ‘scomposto’ i messicani che nella ripresa ribaltano il risultato. Al 63′ l’ex Olympique Marsiglia Gignac pennella favoloso un destro dal limite sul quale Ousted nulla può, all’84’ Alvarez (in campo da pochi secondi al posto di Sosa) perfeziona la rimonta con una conclusione da pochi metri su assist di Aquino. Tra due settimane la prima della duplice sfida, si comincia dallo stadio Universitario de Nuevo Leon. LECHAMPIONS AMERICA