Everton stende il Pachuca

Servono i supplementari e un gran gol di Everton per dare al Gremio la finale del Mondiale per club 2017. Un traguardo che sembrava scontato per i brasiliani, che invece hanno sofferto, faticato e rischiato contro il Pachuca, mai così vicino a diventare il primo campione Concacaf a raggiungere la finale della Fifa Club World Cup.

E invece tutto come previsto. La finale annunciata tra i vincitori della Libertadores e il Real Madrid ha rischiato di non esserci, prima ancora che i campioni d’Europa scendessero in campo per liquidare la pratica Al Jazira. In un paio di occasioni il Pachuca sfiora il vantaggio, con conclusioni dalla distanza di Honda e Aguirre, alle quali risponde per il Gremio l’ottimo Luan, che trova sempre pronto il quasi 45enne Oscar Perez. Ma nemmeno l’esperienza e l’ottimo momento di forma del portiere messicano possono nulla contro la gran conclusione all’incrocio con cui Everton al 95′ decide la partita. Al 110′ Guzman viene espulso per somma di ammonizioni e lascia in dieci i messicani, costretti così alla resa. Il Gremio di Renato Portaluppi può già pensare alla finale col Real Madrid, che non avrà difficoltà a liberarsi dell’Al Jazira. Visto il Gremio odierno i campioni del mondo in carica non dovrebbero avere grossi problemi a bissare il titolo.

Nella finale per il quinto posto l’Urawa Red Diamonds ha superato 3-2 i campioni d’Africa del Wydad Casablanca, con una doppietta di Mauricio. LECHAMPIONS

Mondiale per Club – Semifinale / Al Ain, Hazza Bin Zayed Stadium

GREMIO-PACHUCA 1-0

Gremio: Marcelo Grohe, Pedro Geromel, Edilson (90′ Leo Moura), Kannemann, Bruno Cortez, Jailson, Michel (72′ Everton), Ramiro, Barrios (55′ Jael), Fernandinho (118′ Rafael Thyere), Luan. All. Renato Portaluppi
Pachuca: Perez, Gonzalez, Murillo, Aguirre (67′ Sanchez), Guzman, Honda, Martinez, Hernandez, Urretaviscaya (105′ Cano), Garcia (101′ Sagal), Jara (90′ Herrera). All. Diego Alonso

Arbitro: Felix Brych (Germania)
Marcatore: Everton 95′
Ammoniti: Kannemann, Ramiro, Jael; Guzman, Hernandez, Garcia. Espulso Guzman.