I matchwinner: Mkhitaryan e Pogba © 2017 LC. All rights reserved.

L’Europa League 2017 va a Manchester

Doveva essere la serata di Manchester, del Manchester. L’Ajax fa la partita, lo United la vince. Giusto così.
L’Europa League 2016-17 va al Manchester United, che si aggiudica la finale di Stoccolma con un netto 2-0 ai danni dell’Ajax. Un successo annunciato quello dei red devils, troppo esperti e navigati per il baby-Ajax di Bosz. Più che una finale sembrava di vedere una sfida tra prima squadra e primavera: tanto quadrata, essenziale, grigia era la manovra degli inglesi, tanto effervescente e inconcludente quella olandese.
I biancorossi tengono palla ma a Romero la fanno vedere ben poco, al contrario di Rashford e compagni che appena hanno il pallone tra i piedi riescono a concludere a rete con un paio di passaggi. Non a caso il primo tiro arriva dopo mezzo minuto con Pogba. Il francese sblocca il risultato al 19′ con un tiro dalla distanza, deviata da Sanchez alle spalle di un incolpevole Onana. Come se nulla fosse l’Ajax continua a far girare la palla e puntare lo United continua a star dietro e giocare di rimessa. A inizio ripresa, al 48′, il gol che chiude la partita porta la firma di Mkhitaryan, bravo a girare in mezza rovesciata da un paio di metri su una palla spizzata di testa da Chris Smalling. La partita si chiude lì.
Lo United conquista l’unica coppa europea che ancora mancava alla sua bacheca, lo fa nella prima stagione in panchina di Mourinho, che conferma così la sua fama di vincente anche in una stagione abbastanza deludente, nonostante la conquista della Community Shield (la Supercoppa inglese) e della Coppa di Lega. Il portoghese però centra l’obiettivo di riportare la squadra in Champions, anche se non dal campionato. A Stoccolma Mou ha sventato il flop e il rischio di iniziare la prossima stagione con il peso di dover lottare anche contro lo scetticismo di parte della tifoseria. L’Europa League gli darà forza e restituirà smalto e arroganza allo Special one.
Nei minuti di recupero piccolo cameo per Wayne Rooney, oscurato anche dal grande assente della serata: l’eroe di casa Zlatan Ibrahimovic, ancora in stampelle dopo l’infortunio ai legamenti subito in semifinale, inquadrato dalle telecamere più di molti giocatori in campo. Si chiude così: Ibra in campo a salutare i compagni e prendersi gli applausi dei suoi tifosi di oggi e di ieri (all’Ajax ha iniziato a brillare la sua stella) e coppa ai red devils. Con dedica alle vittime dell’attentato terroristico che ha colpito Manchester due giorni fa. LECHAMPIONS EUROPA

Finale UEFA Europa League 2016-17 / Stoccolma, Friends Arena

AJAX-MANCHESTER UNITED 0-2

Ajax: Onana, Veltman, Riedewald (82′ de Jong), Sanchez, de Ligt, Klaassen, Ziyech, Schone (70′ van de Beek), Traoré, Younes, Dolberg (62′ David Neres). All. Peter Bosz
Manchester United: Romero, Darmian, Smalling, Valencia, Fellaini, Mata (90′ Rooney), Mkhitaryan (74′ Lingard), Blind, Ander Herrera, Pogba, Rashford (84′ Martial). All. José Mourinho

Arbitro: Damir Skomina (Slovenia)
Reti: Pogba 18′, Mkhitaryan 48′
Ammoniti: Veltman, Riedewald, Younes; Fellaini, Mata, Mkhitaryan.