Benjamin Totori (Koloale) © 2011 LC. All rights reserved.

Sarà ancora Auckleague?

Benjamin Totori (Koloale)
Benjamin Totori, centravanti del Koloale

L’11a edizione della Champions League oceanica parte con la solita formula: otto squadre divise in due gironi da quattro, che designeranno le due finaliste che si affronteranno nella doppia finale del 29 aprile e 13 maggio 2012. La novità sta nell’aver separato al momento del sorteggio le due rappresentanti neozelandesi, che sino all’anno scorso venivano inserite nello stesso girone, per evitare il rischio di una finale scontata che riproponesse sotto la veste internazionale un derby domestico, privo o quasi di interesse al di fuori della Nuova Zelanda. Il cambiamento è stato motivato dalla Confederazione oceanica con la necessità di rendere più equilibrata e omogenea la composizione dei due gironi.

Il programma della prima giornata sarà aperto e chiuso dalle sfide del girone A. Primi a scendere in campo Waitakere United e Tefana. Una partita che riporta alla memoria il clamoroso 3-1 inflitto dai tahitiani al Waitakere nella scorsa edizione della O-League: sconfitta che si rivelò decisiva nel compromettere le chances di qualificazione alla finale dei biancorossi allenati da Neil Emblen. Nonostante il precedente negativo e una rosa pressoché immutata (con l’eccezione dell’acquisto della punta delle Isole Solomon Gagame Feni) la formazione neozelandese, il cui ultimo successo in Champions risale al 2008, resta naturalmente la favorita contro Faatiarau e compagni. La seconda sfida del girone A si giocherà domenica: i figiani del Ba ospitano i campioni della Nuova Caledonia del Mont Dore. Il Ba, finalista nel 2007 (sconfitto proprio dal Waitakere), ritorna nel massimo torneo continentale dopo due anni di assenza. Un ritorno che nelle prime tre giornate non vedrà protagonisti i tre nuovi acquisti del Ba Tamanisau, Naqaleca e Vono, già a disposizione del tecnico Yogendra Dutt ma ancora non tesserabili: dovranno attendere il mercato di gennaio. Dutt però potrà puntare sull’esperienza dell’ex Hekari United Alvin Singh, uno dei migliori difensori dell’intero panorama oceanico. Seconda apparizione nella O-League per il Mont Dore, dopo quella non troppo brillante del 2007: estratti in un girone a tre “impossibile” con Auckland City e Waitakere, i campioni della Nuova Caledonia chiusero ultimi a quota zero con appena un gol all’attivo e ben 15 subiti. Ma la presenza in squadra di giocatori come Hmae, Wakanumune e Dokunengo, protagonisti della vittoria della nazionale caledoniana nei recenti Giochi del Pacifico, rende ottimisti sulla maggior competitività dei rossoneri.

Si giocano sabato le due sfide del girone B. I campioni uscenti dell’Auckland City esordiranno al Lawson Tama stadium di Honiara sul campo del Koloale, dove nel 2009 conquistarono il titolo che li portò poi a rappresentare in modo magnifico l’Oceania al Mondiale per club di Abu Dhabi, ottenendo un insperato quinto posto, davanti ai campioni d’Africa del Mazembe. I campioni, rafforzati dagli arrivi della mezzapunta argentina Emiliano Tade e del 28enne centrocampista catalano Andreu Guerao (ex Sporting Gijon e Polonia Varsavia), saranno privi dell’infortunato James Pritchett che verrà sostituito nel ruolo di terzino destro da Chad Coombes, di ritorno dall’esperienza inglese nelle fila del Fleet Town. Dovrebbero recuperare in tempo per l’esordio in Champions capitan Vicelich e il difensore spagnolo Angel Berlanga. Recuperi importanti, perché il Koloale è forse l’avversario col maggior potenziale offensivo del torneo: l’ex centravanti del Waitakere Benjamin Totori è una delle stelle della competizione e James Naka e Joses Nano, formano una delle coppie di esterni più brillanti.

Bella sfida anche quella che al PVL Stadium di Port Vila mette di fronte Amicale e Hekari United: i finalisti della O-League 2011 ospitano i vincitori di quella 2010. A confronto due squadre ambiziose, tra le poche ad aver la consapevolezza di poter insidiare il dominio neozelandese. I campioni di Vanuatu cercheranno di sfruttare al meglio il fattore campo, nella speranza che Fenedy Masauvakalo confermi la vena realizzativa che lo aveva portato a laurearsi capocannoniere dello scorso torneo con otto reti. ECL OCEANIA


O-League 2011-12 – Programma 1a giornata

Sabato 29 ottobre 2011

Fred Taylor Park / Auckland, Nuova Zelanda h. 14 (ora locale)

Girone A: Waitakere United-Tefana

PVL Stadium / Port Vila, Vanuatu h. 15 (ora locale)
Girone A: Amicale-Hekari United

Lawson Tama Stadium / Honiara, Isole Solomon h. 15 (ora locale)
Girone B: Koloale-Auckland City

Domenica 30 ottobre 2011

Govind Park / Ba, Figi h. 15 (ora locale)
Girone B: Ba-Mont-Dore

 

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.