Prove di fuga per Cerro Porteno e Atletico Nacional

Sono le uniche squadre a punteggio pieno nella fase a gironi della Coppa Libertadores 2018: Cerro Porteno e Atletico Nacional. Paraguaiani e colombiani hanno vinto i primi due impegni nei gruppi 1 e 2. Dopo l’agevole vittoria esterna (2-0, Insaurralde e Caceres) sul modesto Monagas, gli uomini allenati da Zubeldia hanno fatto loro il più complicato impegno casalingo col Defensor Sporting. Una rete a inizio gara e una in extremis (era il 96′) di Diego Churin hanno reso inutile il gol di Benavidez siglato a secondo tempo appena cominciato. Bellissima l’incornata su assist dalla sinistra di Arzamendia del 28enne argentino in occasione del vantaggio. Altrettanto bella la traversa colpita da Oviedo al 20′ con un gran destro dalla distanza. La premiata ditta Arzamendia-Churin si ripete anche nel’ultimo minuto di recupero: il cross è sempre dalla distanza con il numero 19 bravo a insaccare con un destro da pochi metri. Il Cerro stacca in classifica la coppia Defensor-Gremio ferma a quota 1 dopo il pareggio (1-1) dell’esordio in Uruguay.
Sei come detto anche i punti dell’Atletico Nacional che al successo esterno (1-0, decisivo Hernandez) del primo turno ottenuto contro il Colo-Colo ha aggiunto il roboante 4-0 rifilato al malcapitato Delfin. A Medellin i colombiani sbloccano il risultato alla mezzora col penalty concesso per un fallaccio di Pinatares e siglato (Corozo intuisce ma non evita il gol, brutta serata per lui colpevole anche in occasione del poker dei padroni di casa) da Moreno. A inizio ripresa si scatenano Lenis (doppietta per lui e Torres e per gli ecuadoregni è notte fonda. I ragazzi di Almiron primeggiano con 4 punti di vantaggio sul Bolivar che fin qui ha ottenuto due pari per 1-1 con Delfin e Colo-Colo ultime con un punto.  LECHAMPIONS AMERICA