Serata da bomber in Champions

Ben Yedder, Kane, Aboubakar e il solito Cristiano Ronaldo sono stati i mattatori nel martedì della seconda giornata di fase a gironi. Una Champions League che comincia a delineare le gerarchie in alcuni raggruppamenti. Per esempio in quello H dove il Real Madrid campione d’Europa e il Tottenham non hanno rivali. Agevolissimo il 3-1 delle merengues in casa del Borussia Dortmund con il fuoriclasse portoghese autore di una doppietta dopo la rete inziale di Gareth Bale anche assistman del raddoppio. Meglio di CR7 ha fatto Harry Kane: sua la magica tripletta che ha permesso agli spurs di dominare l’APOEL a Nicosia. Il numero 10 di Pochettino, dopo la prima mezz’ora dove i ciprioti avevano costretto in difesa gli ospiti, va in gol prima del riposo poi completa l’opera a metà ripresa. Superbo tris anche quello con cui Ben Yedder ha lanciato il Siviglia: il francese porta in vantaggio i suoi al 27 a perfezionare la grande azione personale di Correa, 10′ più tardi infila nuovamente Handanovic con un preciso sinistro poi nel secondo tempo chiude la pratica dal dischetto. Nello stesso gruppo, quello E, Coutinho a Mosca evita il ko al Liverpool pareggiando la rete di Fernando (punizione imprendibile per Karius). Primi sorrisi per Napoli e Porto dopo i ko dell’esordio. I partenopei nel girone F regolano il Feyenoord col trio delle meraviglie Insigne-Mertens-Callejon e acciiuffano al secondo posto in classifica lo Shakhtar battuto (2-0, De Bruyne-Sterling) dalla capolista Manchester City. La squadra allenata da Sergio Conceicao vince a Monaco con un sorprendente 3-0 firmato dalla doppietta di Aboubakar e da Layun. I dragones restano così sulla scia del Besiktas leader a punteggio pieno del gruppo G con l’agevole vittoria (2-0, Babel-Talisca) sul Lipsia. LECHAMPIONS EUROPA