Tutto facile per il Nacional: la Recopa è sua

L’atletico Nacional si è aggiudicato la Recopa Sudamericana 2017. Un successo nettissimo quello ottenuto dai colombiani sul Chapecoense: 4 a 1 che non lascia spazio a troppi commenti. E che sarebbe stata la grande serata per gli uomini di Rueda lo si è capito da subito. Allo stadio Atanasio Girardot di Medellin non erano trascorsi nemmeno due minuti quando Moreno, con la gentile collaborazione del portiere ospite Artur Moraes, ha siglato la rete del vantaggio. Sconfitta dell’andata già ribaltata e strada in discesa per i padroni di casa. Alla mezz’ora il raddoppio: qui Moraes nulla può sul bolide di Ibarguen che si insacca all’incrocio dei pali. La partita a inizio ripresa potrebbe riaprirla Arthur ma il suo calcio di rigore in movimento viene respinto sulla linea della porta dal capitano Henriquez poi festeggiato dai compagni come avesse fatto gol. Ci prova anche Wellington Paulista però il suo tiro termina fuori di poco. Gol mancati, gol subiti. Arrivano infatti le doppiette personali di Moreno (colpo di testa da distanza ravvicinata) e Ibarguen (4-0 nonostante una conclusione non perfetta). L’inutile gol bandiera per l’undici di Vagner Mancini (in inferiorità numerica dal’88’ per il rosso a Andrei Girotto) lo realizza Tulio de Melo (in campo dal 76′ per Arthur). Troppo tardi, per l’Atletico la festa era già cominciata. LECHAMPIONS AMERICA

Ritorno finale Recopa 2017 / Medellin, stadio Atanasio Girardot

ATLETICO NACIONAL-CHAPECOENSE 4-1

Atletico: Armani, Henriquez, Najera, Diaz, Bocanegra, Torres, Ramirez (72′ Blanco), Arias (91′ Nieto), Moreno, Ibarguen (93′ Dajome), Rodriguez. All. Rueda
Chapecoense: Arftur Moraes, Douglas Grolli, Reinaldo, Moises Ribeiro, Nathan, Joao Pedro, Andrei Girotto, Luiz Antonio (46′ Apodi), Osman, Wellington Paulista (81′ Niltinho), Arthur (76′ Tulio de Melo). All. Vagner Mancini

Arbitro: Roberto Tobar (Cile)
Reti: Moreno 2′ 67′, Ibarguen 31′ 80′; Tulio de Melo 83′
Ammoniti: Ibarguen, Rodriguez, Blanco; Reinaldo, Moises Ribeiro, Nathan, Andrei Girotto, Arthur. Espulsi: Andrei Girotto