Uno storico Lanus ribalta il River

Sconfitta di misura (1-0) nella gara di andata, 0-2 dopo soli 23′ nella gara di ritorno. Chi avrebbe scommesso sulla qualificazione in finale del Lanus? Nessuno. Ma il ritorno della semifinale tra i granata e il River Plate èha regalato una delle più belle pagine non solo della Coppa Libertadores 2017 ma di tutta la storia della Champions sudamericana. Al Nestor Diaz Perez, come detto, i Millonarios impiegano veramente poco per mettere in cassaforte risultato e qualificazione: sbloccano il risultato al 18′ con il solito Iniacio Scocco (il numero 11 di Gallardo è stavolta impeccabile dagli undici metri) e raddoppiano al 23′ grazie al colpo di testa di Montiel, bravo a perfezionare al meglio la papera di Andrada.
Ma tutto clamorosamente cambia tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo. Protagonista Sand: il 37enne bomber prima ‘buca’ sul suo palo Lux con un potente diagonale di destro, poi approfitta di uno svarione difensivo e raddoppia. A questo punto ai padroni di casa mancano ancora due reti ma motivazioni e tempo ci sono. E infatti impiegano meno di mezz’ora per trovare il 3-2 con Acosta (splendida la sua prova oltre al gol) e il clamoroso 4-2 che significa finale con Silva. Nella duplice sfida (andata il 22 novembre, ritorno il 29) ci sarà il Gremio che, dopo il 3-0 ottenuto in Ecuador, ieri a Porto Alegre si è permesso il ko interno con il Barcelona de Guayaquil. Il tricolor dell’ex Roma, Renato Portaluppi (noto in Brasile come Renato Gaucho) si è qualificato all’ultimo atto a dieci anni di distanza dalla sua ultima presenza, quando venne sconfitto dal Boca Juniors.
Per il Gremio è la quinta finale di Libertadores della sua storia e ottiene anche il record di essere stato presente in ognuna delle ultime quattro decadi (1980, 1990, 2000, 2010). Nel 1983 trionfò anche a livello mondiale, conquistando, oltre alla Libertadores, la Coppa Intercontinentale a spese dell’Amburgo grazie a una doppietta proprio di Renato Portaluppi, che ora spera di ripetersi come allenatore. Al termine della semifinale di ieri notte il Gremio ha anche annunciato il rinnovo contrattuale fino al 2020 del suoi ‘gioiello’ Luan, attaccante oro olimpico a Rio 2016 e oggetto d’interessamento di vari club tra i quali Inter, Barcellona, Liverpool e Manchester City. LECHAMPIONS AMERICA