Abdenour Belkheir (MC Alger)

Abdenour Belkheir. E’ il 32enne attaccante del Mouloudia Alger l’uomo copertina dell’ultima giornata della fase a gironi della Caf Champions League 2021. Perché il gol siglato al 68′ della sfida con l’Esperance Tunisi ha dato agli algerini l’1-1 che è valso la qualificazione, ai danni dello Zamalek, vicecampione d’Africa uscente. Sino al gol di Belkheir gli egiziani erano riusciti nel miracolo di guadagnarsi i quarti, dopo aver ottenuto solo due pareggi nelle prime quattro giornate. Ai cinque volte campioni d’Africa non sono bastati il successo sull’Alger nel penultimo turno e il 4-1 sul Teungueth, con quattro reti nella prima frazione (doppiette di Hamdi El Wensh e Marwan Hamdy), nell’ultima giornata. L’eliminazione dello Zamalek coincide con la terza apparizione assoluta ai quarti di finale della Champions africana dell’Alger, l’ultima volta 40 anni fa.

L’altra impresa della giornata arriva dallo stadio Général Lansana Conté di Conakry, dove l’Horoya aveva l’opportunità di sfruttare il fattore campo per strappare la qualificazione ai quarti nel confronto diretto con i Kaizer Chiefs. Il gol di Yakhouba Barry nei minuti di recupero del primo tempo indirizzava la gara nella direzione auspicata dai guineani. Al 67′ Cardoso firma l’1-1 dal dischetto, cui risponde Camara due minuti più tardi restituendo i quarti alla squadra di casa. Ma al 76′ Khama Billiat trova il 2-2 che manda per la prima volta i Chiefs ai quarti di Champions, nonostante una differenza gol peggiore ma un miglior punteggio nei confronti diretti. I quarti rappresentano un traguardo storico per il club di Soweto, che il prossimo 30 aprile, assieme alle altre seconde classificate Al Ahly, Alger e Belouizdad saprà chi affrontare tra Wydad, Esperance, Mamelodi Sundowns e la rivelazione Simba, che ha chiuso la fase a gironi con la sconfitta di misura in casa dell’Al Ahly in un match che non aveva motivazioni di classifica. Al contrario di quel che accadrà d’ora in poi. LECHAMPIONS AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.

, , , , ,