Obi (Inter)
Obi (Inter)
Obi: più di una promessa

Difficile trovare motivazioni per l’Inter nell’ultima giornata della fase a gironi, se non quelle di riscattare la sconfitta in campionato con l’Udinese. I nerazzurri, con 10 punti, sono già qualificati agli ottavi di finale come primi nella classifica del girone B. La giusta determinazione dovrebbe invece averla la sfidante Cska Mosca: i russi sono ultimi con 5 punti dietro al Lille Metropole e al Trabzonspor che stasera si sfideranno allo stadio Villeneuve-d’Ascq. Con una vittoria a San Siro e un pari in Francia sarebbe proprio il Cska a strappare il pass per la fase a eliminazione diretta; nel caso invece in cui tra francesi e turchi non uscisse la ‘x’, i russi potrebbero sempre accontentarsi dell’accesso ai sedicesimi di finale di Europa League.
Combinazioni che obbligano i nerazzurri a onorare il match. Un impegno necessario anche per il morale. La rosa dell’Inter è sostanzialmente la stessa che solo un anno fa, dopo aver realizzato il Triplete con Mourinho, aveva conquistato il Mondiale per club vinto con Rafa Benitez.
Il tecnico Claudio Ranieri, dopo il brutto ko interno di sabato scorso contro l’Udinese (che tiene Zanetti e compagni poco sopra la zona retrocessione in serie A) e con gli ottavi ‘in saccoccia’ anche per via di un girone più che abbordabile, sprona la squadra: “Ai ragazzi ho detto che giocheremo senza l’assillo del risultato, ma che per questo pretendo una bella reazione dopo la sconfitta con l’Udinese. Sono sicuro chelo sapranno fare. E poi vincere significa far entrare soldi in cassa per la società, mantenere ranking Uefa e se non pensiamo anche a questo perderemo delle squadre”.
“Sotto l’aspetto caratteriale la squadra risponde e anche sotto l’aspetto fisico. Sono certissimo che la vittoria con l’Udinese avrebbe fatto scattare un cambio. Siamo sempre sott’acqua, quando cerchiamo di tirar fuori la testa ce la rimettono sotto. Noi vogliamo però respirare a pieni polmoni. Alla fine ce la faremo, un primo bilancio lo farò solo alla fine di queste partite. Siamo caduti ma ci rialzeremo presto”. ECL EUROPA

Uefa Champions League 2011-12 – Sesta giornata fase a gironi / Milano, stadio Giuseppe Meazza ore 20,45

Possibili formazioni

Inter: Castellazzi; Faraoni, Ranocchia, Caldirola, Nagatomo; Criseting, Zanetti, Obi; Coutinho; Milito, Zarate. Allenatore: Ranieri.
Cska Mosca: Gabulov; Nababkin, Ignasevich, A. Berezutsky, Schennikov; Oliseh, Aldonin, Mamaev, Dzagoev; Doumbia, Vagner Love. Allenatore: Slutsky.
Arbitro: Borbolan (Spagna)

Il programma della sesta giornata della fase a gironi

Martedi 06/12/2011
Chelsea-Valencia 3-0
Porto-Zenit 0-0
Genk-Bayer Leverkusen 1-1
Borussia Dortmund-Olympique Marsiglia 2-3
Barcellona-BATE 4-0
Plzen-Milan 2-2
Olympiacos-Arsenal 3-1
APOEL-Shakhtar Donetsk 0-2

Mercoledi 07/12/2011
Manchester City-Bayern Monaco
Benfica-Otelul Galati
Villarreal-Napoli
Lille Metropole-Trabzonspor
Inter-CSKA Mosca
Basilea-Manchester United
Dinamo Zagabria-Olympique Lione
Ajax-Real Madrid

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.