Pablo Nicolas Mouche
Pablo Nicolas Mouche
Pablo Nicolas Mouche

Ci si attendeva spettacolo e spettacolo è stato alla Bombonera tra Boca Juniors e Fluminense. Con i tifosi vip argentini Carlitos Tevez e Martin Palermo, a Buenos Aires sono i brasiliani a cominciare meglio l’andata dei quarti di finale della coppa Libertadores 2012. Prima Jean poi Thiago Neves mettono i brividi a Orion bravissimo soprattutto sul gran tiro da fuori area del numero sette di Abel Braga. Dopo la piccola dormita iniziale ‘entrano’ in campo anche i padroni di casa e comincia il gran lavoro per Diego Cavalieri. Il numero 12 ospite si ‘scalda’ le mani con Roncaglia che sfiora la rete da pochi passi sul corner di Riquelme e con un bolide da venticinque metri. Al 34′, dopo un’occasionissima di Cvitanich, l’arbitro Buitrago sventola per la seconda volta (la prima dopo soli sei minuti) il giallo a Carlinhos che lascia i suoi in dieci per un ingenuo fallo di mano a centrocampo. La squadra di Falcioni triplica le forze e Cavalieri è strepitoso prima su Mouche (bel sinistro da dieci metri) poi su Schiavi (botta a colpo sicuro scoccata dall’area piccola). Poco prima un rasoterra di Riquelme aveva dato l’illusione del gol strozzando l’urlo in gola ai 60.000 tifosi. Sul finire del primo tempo si riaffaccia in avanti anche il Fluminense che reclama un penalty: sul colpo di testa di Anderson è chiarissimo il fallo di mano di Roncaglia ma il fischietto colombiano lascia ingiustamente correre. Nella ripresa la pressione del Boca non diminuisce e lo sforzo viene premiato al 56′ quando il gran sinistro in diagonale di Mouche non dà scampo a Cavalieri per l’uno a zero. Subito dopo Schiavi manca clamorosamente il raddoppio sparando alto un calcio di rigore in movimento. Il match si chiude con la botta da fuori area di Riquelme che però finisce a fil di palo. Non una gran serata per i rossoverdi che con gli attaccanti Sobis e Moura da quattro in pagella non si sono resi mai pericolosi. Tra una settimana allo stadio Olimpico di Rio de Janeiro servirà ben altro per puntare a una difficile ma non impossibile rimonta.

Brutta serata e pessima prestazione anche per il Santos che nel primo atto dei quarti ha fatto visita al Velez Sarsfield rimediando una sconfitta con identico risultato. Davanti ai 50.000 dello stadio José Amalfitani gli argentini di Ricardo Gareca partono forte e Martinez costringe subito Rafael a una difficile presa a terra. I ragazzi di Muricy Ramalho sul capovolgimento di fronte rispondono con Ganso che impegna Barovero con un sinistro al volo da fuori area. L’azione di Neymar che ha portato al tiro il numero dieci brasiliano è devastante ma l’acuto del gioiello verdeoro rimarrà isolato nella serata di Buenos Aires. Dopo il timido tentativo degli ospiti, Rafael è chiamato in causa ancora da Martinez (destro al volo) poi da Fernandez (diagonale insidico da posizione defilata). Al 36′ il Velez passa in vantaggio: Papa mette una gran palla al centro sulla quale interviene di testa Obolo che con un pallonetto scavalca l’estremo difensore bianconero per l’uno a zero. A inizio ripresa il numero nove è ancora pericoloso ma stavolta la sua incornata sugli sviluppi di un corner va fuori di poco. La pressione degli argentini e l’assenza dei brasiliani fanno salire in cattedra Fernandez che in almeno tre occasioni sfiora il raddoppio. Due a zero vicinissimo anche con la conclusione da fuori area di Dominguez ‘servito’ in modo maldestro da Edu Dracena ma ‘stoppato’ dalla gran parata plastica di Rafael, il migliore dei suoi. Un Santos irriconoscibile, il prossimo 25 maggio a San Paolo, dovrà presentarsi con un atteggiamento completamente diverso da quello visto nella notte appena passata. Diversamente il sostegno dell’Urbano Caldeira non basterà per l’accesso alle semifinali. ECL AMERICA

Coppa Libertadores 2012 – Andata Quarti di finale

Boca Juniors-Fluminense 1-0  Buenos Aires, stadio Bombonera

BOCA JUNIORS: Orion, Roncaglia, Schiavi, Rodriguez, Insaurralde, Riquelme, Rivero, Erviti, Erbes (46′ Blandi), Cvitanich (88′ Araujo), Mouche. All. Falcioni
FLUMINENSE: Diego Cavalieri, Bruno Vieira, Carlinhos, Gum, Anderson, Edinho, Wagner, Jean, Thiago Neves (85′ Digao), Rafael Sobis (46′ Thiago Carleto), Rafael Moura (67′ Marcos Junior). All. Abel Braga

Arbitro: Buitrago (Colombia)
Rete: 52′ Mouche
Ammoniti: Rodriguez, Erviti, Edinho, Wagner. Espulso Carlinhos

Velez Sarsfield-Santos 1-0  Buenos Aires, stadio José Amalfitani

VELEZ SARSFIELD: Barovero, Dominguez, Papa, Peruzzi, Cabral (86′ Bella), Zapata, Cubero, Fernandez, Cerro (91′ Canteros), Obolo, Martinez (92′ Ramirez). All. Gareca
SANTOS: Rafael, Edu Dracena, Juan, Durval, Elano (75′ Felipe Anderson), Henrique, Arouca, Adriano, Ganso, Alan Kardec (58′ Borges), Neymar. All. Muricy Ramalho

Arbitro: Amarilla (Paraguay)
Rete: 36′ Obolo
Ammoniti: Papa, Peruzzi, Cerro, Rafael, Edu Dracena, Juan, Adriano, Neymar.

Il programma dell’andata dei quarti di finale

Giovedi 17/05/2012
Libertad-Universidad Chile 1-1
Vasco da Gama-Corinthians 0-0

Venerdi 18/05/2012
Boca Juniors-Fluminense 1-0
Velez Sarsfield-Santos 1-0

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.