Charles Cordoba (Heredia)
Charles Cordoba (Heredia)
Charles Cordoba (Heredia)

Prima sconfitta per il Montreal Impact nella fase a gironi della Concacaf Champions League 2013-14. I canadesi, dove giocano tra gli altri anche gli ex laziali Nesta e Di Vaio (ieri assenti), hanno perso in casa dell’Heredia per 1-0. Allo stadio Cementos Progreso i guatemaltechi hanno ‘rischiato’ di pareggiare una partita dominata per quasi tutti i 90′. Il gol partita è arrivato infatti solo all’88’. Le diverse occasioni dei padroni di casa cominciano al 20′ quando l’arbitro Degaldillo concede un penalty per un fallaccio di Lefevre su Miranda ma Charles Cordoba lo sciupa centrando la traversa. Un minuto dopo Evan Bush si supera sul bolide da fuori area di Espinoza che, deviato da un difensore, stava per insaccarsi con il numero 30 spiazzato ma bravissimo a respingere all’ultimo con la gamba. Prima del riposo la squadra di Schällibaum resta in dieci per il rosso che il fischietto messicano mostra all’ex difensore del Deportivo La Coruna Lopez e autore di una brutta entrata su Cordoba. A inizio ripresa la musica non cambia e i ragazzi di Elias vanno subito vicini al vantaggio con lo scatenato Cordoba che impegna Bush con un insidioso colpo di testa. Il Montreal risponde con la bella giocata dell’italiano ex Bologna Daniele Paponi che si libera di un avversario e serve Smith il quale con un tiro in corsa colpisce la traversa con Calderon battuto. E’ l’unica occasione degli ospiti che a 2′ dalla fine si arrendono al gol segnato da pochi passi da Cordoba (se lo meritava): primi tre punti per l’Heredia che così comanda il gruppo 5 a quota 3 punti proprio col Montreal. La prossima settimana in Guatemala arriva il SJ Hearthquakes: occasione di fuga per i biancorossi, di riscatto, dopo il ko della prima giornata, per gli statunitensi.
Uno a zero anche il parziale con cui l’Olimpia ha superato in trasferta il Real Estelì. Il successo di misura (rete di Mendez al 47′) ottenuto in Nicaragua consente agli onduregni di Espinoza di raggiungere in testa alla classifica del gruppo 2 lo Sporting KC che nella prima giornata aveva vinto anch’esso in casa della squadra di Olivas. Real destinato ad una probabile eliminazione e che il 18 settembre si giocherà l’ultima carta in America contro lo squadrone di Vermes. ECL AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.