Miguel Samudio
Miguel Samudio
Miguel Samudio (LIbertad)

Una vittoria casalinga e una in trasferta hanno caratterizzato i due derby brasiliani validi per l’andata del secondo turno della coppa Sudamericana 2013. Ad aggiudicarseli sono state Vitoria e Ponte Preta. Il pubblico dello stadio Manuel Barradas ha dovuto attendere ben 89′ per esultare, tanto è durata la resistenza del Coritiba a Salvador. La squadra di Caio Junior ha ottenuto il preziosissimo successo di misura grazie al difensore Fabricio. Il numero 4 rossonero ha infilato Vanderlei direttamente su un calcio di punizione dai 25 metri che ha letteralmente piegato le dita all’estremo difensore ospite. I ragazzi di Marquinhos Santos devono fare il mea culpa per le diverse occasioni sprecate soprattutto nel primo tempo ma il ko di misura è pienamente recuperabile nella gara di ritorno in programma la prossima settimana.
L’altro derby verdeoro se lo è aggiudicato come detto il Ponte Preta che è andato a vincere sul campo del Criciuma per 2-1. Gli uomini di Carpegiani fanno un bel passo in avanti quindi verso la qualificazione agli ottavi di finale disputando un match impeccabile allo stadio Heriberto Hulse. A Santa Catarina gli ospiti risolvono la pratica con un gol per tempo: Cesar (al 6′) e Ciquinho (al 67′) rendono inutile la rete dei ragazzi di Vadao siglata da Joao Vitor quando al triplice fischio mancavano solo pochi minuti. Troppo tardi per una rimonta.
Di misura anche la vittoria dell’Itaguì sul River Plate. Il gol partita del Metropolitano arriva a metà ripresa grazie alla zampata vincente di Cortes che deposita in rete da distanza ravvicinata in seguito ad una respinta imprecisa dell’estremo difensore ospite Frascarelli. Come per il Coritiba anche per gli uruguaiani di Jorge Almada il ko non è definitivo e tra le mura amiche gli ottavi di finale possono essere ancora raggiunti. Attenzione però ai ragazzi di Bernal: micidiali in contropiede e abili nel difendersi per poi colpire con le ripartenze veloci.
Più tranquillo e difficile da rimontare il 2-0 con cui il Libertad ha superato i Mineros de Guayana. I paraguaiani allenati da Israel spezzano i sogni dei venezuelani sul finire del primo tempo. Prima una punizione dal limite di Samudio (sinistro non imprendibile ma barriera colpevole), poi un diagonale di Montenegro (assist di Recalde) lanciano i bianconeri e costringono la squadra di Paez ad una rimonta casalinga quasi impossibile.
Ha completato i match della notte tra mercoledi e giovedi la sfida tra Universidad Chile e Independiente del Valle. Sorprendente il pari che sono riusciti a strappare gli ecuadoregni di Repetto dopo che a Santiago erano andati sotto per il gol del bomber Diaz bravo a sfruttare l’assist di Magalhaes. Il vantaggio non viene ‘rafforzato’ dai cileni di Figueroa che al 62′ si arrendono alla rete di Henry Leon (in campo da pochi minuti per l’infortunato Orejuela) che approfitta di un fuorigioco sbagliato della difesa avversaria e infila dal limite l’incolpevole Herrera. Passagio agli ottavi complicato per la ‘U’ che a Sangolqui dovrà sfoderare una prestazione di livello (e chissà se basterà) per avere la meglio sulla rivelazione di questa Sudamericana. ECL AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.