Libor Kozak (Lazio)
Libor Kozak (Lazio)
Doppio Libor Kozak all'Olimpico

Tutto come largamente previsto: la Lazio si aggiudica anche la gara di ritorno contro il modestissimo Mura 05 e si qualifica per la fase a gironi dell’Europa League 2012-13. Dopo il 2-0 ottenuto in Slovenia (a Maribor reti di Hernanes e Klose), i biancocelesti hanno fatto loro i secondi novanta minuti dei playoffs vincendo per 3-1. All’Olimpico Petkovic lascia a riposo Marchetti, Konko, Ledesma, Candreva, Klose e Mauri optando per un 4-4-2 con Zarate e Kozak vertici d’attacco. Proprio quest’ultimo sblocca il risultato alla mezz’ora quando addomestica un pallone al limite dell’area e di sinistro insacca sotto la traversa di Drakovic. Prima del riposo il Mura fallisce il pari con Fajic e i capitolini trovano il raddoppio con Zarate a ‘digiuno’ da oltre un anno. Attorno al 55′ la Lazio cala il tris con Kozak che mette a segno la personale doppietta sfruttando un’incertezza della difesa avversaria e battendo nuovamente l’estremo difensore di Bogatinov con un diagonale rasoterra. Petkovic decide di far rifiatare Gonzalez, Lulic e Hernanes apprezzando ugualmente i suoi che continuano ad attaccare. Il poker comunque non arriva e allora c’è spazio per il gol bandiera del Mura messo a segno da Travner complice un’uscita non impeccabile di Bizzarri. L’Olimpico applaude i suoi beniamini e spera nel bis domenica prossima per il match di campionato contro il Palermo.

Il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic: “Il risultato è arrivato come prodotto di ciò che abbiamo fatto. Abbiamo giocato con scioltezza ma sempre con determinazione, mi è dispiaciuto per il gol subito. Sentivo anche oggi che già nella testa dei giocatori c’era la volontà di liquidare presto questa partita per pensare a quella dopo. Il Palermo viene da una sconfitta e avrà voglia di rivincita ma noi dobbiamo confermare quanto visto anche stasera. Zarate? Stasera si è mosso meglio. Negli ultimi venti minuti l’ho messo come mediano per sviluppare questo obbligo di sacrificio. Oggi ha dimostrato che può essere utile per questa squadra. Dipende solo da lui. Per me è chiaro che giocano i migliori”. Per conlcudere un pensiero su Kozak. “Deve migliorare alcune cose come tutti, ma ha dimostrato anche stasera che può far valere le sue doti e può essere importante in certe partite”.
A fine match ha parlato anche il “portiere di coppa” Albano Bizzarri: “Abbiamo sempre controllato la qualificazione facendo una grande partita davanti il nostro pubblico. Stiamo migliorando piano piano e speriamo di continuare su questo cammino, con questo gioco. Siamo molto contenti, ora pensiamo a domenica perché ci aspetta una partita molto difficile. Zarate? Bisogna lasciarlo tranquillo, perché è un giocatore importante, così come tutti gli altri. Siamo contenti di poter contare su di lui, così come su tutti quelli che sono qua”. ECL EUROPA

Uefa Europa League 2012-13 – Ritorno Playoffs / Roma, stadio Olimpico

LAZIO-MURA 3 – 1 (2-0)

Lazio: Bizzarri; Scaloni, Biava, Dias, Cavanda; Gonzalez (62′ Rozzi), Onazi, Hernanes (79′ Konko), Lulic (70′ Candreva); Zarate, Kozak. All. Petkovic.
Mura 05: Drakovic; Maier, Kramar, Marusko, Travner, Janza; Vas (88′ Kozar), Horvat (84′ Kouter), Bohar (46′ Buzeti), Eterovic; Fajic. All. Bogatinov.

Arbitro: Trattou (Cipro)
Reti: 30′ 55′ Kozak, 42′ Zarate; 88′ Travner).
Ammoniti: Horvat, Rozzi.

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.