Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy
El Shaarawy: i suoi gol servono anche in coppa

In pochi (forse anche tifosi del Milan) credono nell’impresa dei rossoneri contro l’armata Barcellona. C’è però nell’aria un qualcosa di speciale che ti fa sognare: il Milan può fare lo sgambetto ai campioni catalani. Quella fantasia che ti fa pensare: El Shaarawy se la può giocare contro Messi. O Ambrosini, Montolivo e Muntari limiteranno Xavi, Iniesta e Busquets. Espressione che è difficile pure da scrivere oltrechè sognare. Ma i rossoneri aldilà di tutto (campionato mediocre fino a poche settimane fa, Balotelli non utilizzabile in Coppa perchè già schierato in questa stagione europea dal Manchester City di Roberto Mancini, squadra nettamente inferiore ai blaugrana soprattutto dopo le eccellenti cessioni di Ibra e Thiago Silva) in Champions League hanno sempre dimostrato di saper dare quel qualcosa in più che riesce a sopperire a qualsiasi cosa. Sarà magia, sarà l’importante palcoscenico messo a disposizione a esperti (Abbiati, Ambrosini e Mexes) o meno (lo stesso El Shaarawy, Constant e Abate), sarà ciò che preferite ma il Milan (al 16esimo confronto nelle coppe europee con il Barcellona, 6 successi per gli spagnoli,4 vittorie e 5 pareggi) stasera non parte già battuto o perlomeno darà tutto per non esserlo. Ne è convinto anche il tecnico Massimiliano Allegri: “Negli ultimi due anni con il Barcellona abbiamo giocato delle buone partite – ha esordito l’allenatore nella conferenza stampa della vigilia -. Affrontiamo la squadra più forte al mondo in questo momento e dovremo provare a creare tutti i presupposti per superare il turno. Dobbiamo cercare di essere bravi a limitare il loro possesso palla, in fase offensiva hanno giocatori molto forti. Dovremo anche noi, tuttavia, essere bravi ia tenere il pallone, perchè potrebbero concederci qualcosa in fase difensiva. Sarà importante scendere in campo con la convizione di poter passare il turno”.
Il Barca non è solo Messi. “Messi è un giocatore che fa la differenza, ma anche Andrés Iniesta, uno dei migliori assist-man al mondo, Xavi e tanti altri – ha proseguito -. E’ normale che occorerà essere bravi a marcarli e limitare le loro qualità. Oggi valuterò quale è la formazione migliore. Credo che la linea difensiva sia già composta. Montolivo dovrebbe giocare. A metà campo due su tre li devo scegliere. El Shaarawy credo giocherà. L’idea è Zapata-Mexes, Constant a sinistra e Abate a destra”.
“Dobbiamo essere sereni di testa, il Milan farà sicuramente una buona partita – ha concluso Allegri -. Milan-Barcellona significa che giochiamo contro la squadra più forte del mondo, ma non accetto che da giorni si parli di noi come di una vittima sacrificale. A meno che non cambi il regolamento, domani al fischio d’inizio partiremo dallo 0-0. I ragazzi devono essere convinti di avere delle possibilità di passare questo turno”.
Martedi pomeriggio ha parlato anche Jordi Roura, assistente allenatore del Barcellona: “Il Milan di questa stagione è diverso da quello dell’anno precedente. Venire a giocare qui è un piacere, in un grande stadio e immersi in una fantastica atmosfera. Il Milan continua a essere una delle squadre più prestigiose d’Europa e ovviamente ci fa un pò paura. Non ha senso parlare di squadre favorite. Io non sono d’accordo su chi sostiene che il Barcellona vincerà di sicuro. E sicuramente è al ritorno che si deciderà il passaggio del turno. Il Milan è una delle squadre più titolate d’Europa e San Siro è sempre un campo difficile in cui giocare”. Rispetto o tattica? Non sappiamo fino in fondo. Ma il Milan, pur non quello di Fabio Capello che nel 1994 vinse la finale di Coppa dei Campioni per 4-0 contro un Barcellona che partiva con i favori dei pronostici, è pronto per la battaglia e per sorprendere. ECL EUROPA 

Uefa Champions League 2012-13 – Andata Ottavi di finale / Milano, stadio Giuseppe Meazza, ore 20,45

Possibili formazioni

MILAN: Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant, Ambrosini, Montolivo, Muntari; Boateng, Pazzini, El Shaarawy. All. Allegri.
BARCELLONA: Valdez; Dani Alves, Puyol, Piqué, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Pedro, Messi, Fabregas. All. Vilanova.

ARBITRO: Thomson (GBR).

Il programma dell’andata degli ottavi di finale

Martedi 12/02/2013
Celtic-Juventus 0-3
Valencia-PSG 1-2
Mercoledi 13/02/2012
Real Madrid-Manchester United 1-1
Shakhtar Donetsk-Borussia Dortmund 2-2
Martedi 19/02/2012
Arsenal-Bayern Monaco 1-3
Porto-Malaga 1-0
Mercoledi 20/02/2012
Milan-Barcellona
Galatasaray-Schalke 04

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.