Gervinho (Costa d'Avorio)
Gervinho (Costa d'Avorio)
Gervinho (Costa d’Avorio)

Dribbling, estro, discontinuità e inconcludenza. Gervinho ha tutto per essere il nuovo Renato Portaluppi, l’ex nazionale brasiliano arrivato nel 1988 per far compagnia in attacco a Rudi Voeller, relegato dopo alcuni mesi in panchina come cambio di Ruggiero Rizzitelli e rispedito in patria dopo una sola stagione.
Ma tra il brasiliano e l’ivoriano arrivato dall’Arsenal per 8 milioni di euro c’è una differenza fondamentale: Gervinho è stato voluto da Rudi Garcia, un tecnico che lo conosce bene. Del Lille di Garcia che nella stagione 2010-11 conquistava per la prima volta dopo oltre mezzo secolo il titolo di campione di Francia e poi realizzava il double con la conquista della coppa nazionale, Gervinho era il giocatore più appariscente assieme a Eden Hazard. Non è un caso se Arsenal e Chelsea al 4-3-3 del Lille hanno “strappato” le due ali. L’impatto nel calcio inglese non è stato eccezionale per nessuno dei due: Hazard ha fatto intravedere lampi del suo talento; Gervinho nemmeno quello, giusto qualche guizzo. Con la maglia dei gunners Gervinho si è fatto notare soprattutto per l’incapacità di concretizzare le occasioni da rete avute. All’Emirates si ricordano gli errori più che l’abilità nel saltare l’uomo che lo aveva reso indispensabile al Lille per creare superiorità numerica in avanti. Garcia sa cosa aspettarsi da Gervinho e non gli chiederà certo i movimenti richiesti da Wenger all’Arsenal, dove l’ivoriano, per l’abitudine a portar palla, finiva per rallentare anziché velocizzare le azioni di rimessa. Una zavorra insomma. Garcia al contrario apprezza del suo giocatore proprio la capacità di tenere il pallone, far salire la squadra e creare, palla al piede, superiorità negli uno contro uno negli ultimi venti metri. Nelle mani di un altro tecnico Gervinho sarebbe stato il classico acquisto senza speranza (anche per via di una personalità non proprio da leader), con Garcia in plancia può essere il giocatore (assieme a Erik Lamela) in grado di dare una nuova dimensione all’attacco della Roma. ECL EUROPA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.