Oscar Esteban Granados (Herediano)
Oscar Esteban Granados (Herediano)
Oscar Esteban Granados (Herediano)

Quattro in un colpo solo! E’ il totale delle squadre che, dopo le partite di fase a gironi giocate nella notte tra mercoledì e giovedì, si sono qualificate ai quarti di finale della Concacaf Champions League 2014-15. Si tratta di Montreal, Pachuca, DC United e Herediano. I canadesi, dove militano gli italiani Di Vaio e Ferrari, hanno ottenuto la qualificazione senza giocare e in virtù dell’inutile pari a reti bianche scaturito dalla noiosa sfida tra FAS e New York entrambe eliminate. Gli statunitensi (a El Salvador Sène sbaglia un rigore) salgono a quota 4 punti e la squadra di Klopas, che di punti ne ha 9, a una giornata dal termine (sfida tra le prime due del gruppo 3 che perde di interesse) diventa irraggiungibile. Arrivano grazie a tre successi casalinghi invece i passaggi del turno per le altre tre. Quello più netto è del Pachuca che, al Miguel Hidalgo, nel gruppo 1, con due gol per tempo ha battuto e eliminato (insieme al fanalino di coda Real Espana) il Municipal. Di de Buen (su rigore), Nahuelpan, Buonanotte e Damm le reti della squadra di Meza che al 65′ ha subito il gol bandiera di Lopez. Nel girone 4 il 2-0 del DC United sul Tauro (decisivi Pontius e Johnson nei primissimi minuti della ripresa) decreta la qualificazione degli statunitensi (che salgono a 9 punti) ai danni del Waterhouse (6) eliminato alla pari dei panamensi (0). Facile anche la vittoria-qualificazione dell’Herediano nel gruppo 7. I costaricani nella decisiva sfida con il Club Leon vincono per 2-1 ed eliminano i messicani che salutano il torneo alla pari dell’Isidro Metapan. Allo stadio Eladio Rosabal Cordero gli uomini di Matosas (al 96′ rosso per Edwin Hernandez) si svegliano tardi: il loro gol (Elias Hernandez) arriva solo al minuto 80′ dopo che i padroni di casa avevano già risolto la pratica con Gomez e Granados. LECHAMPIONS AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.