Il Club Tigres vince la Concacaf Champions League 2020 © 2020 LC. All rights reserved.

Gignac spezza la maledizione: Tigres campioni Concacaf

Prima re del Messico, ora di tutta la Concacaf: il 2-1 di Andre-Pierre Gignac a sei minuti dalla fine regala la Concacaf Champions League 2020 ai Tigres Uanl. Primo successo continentale dopo quattro finali perse di fila e biglietto per il Mondiale per club in Qatar il prossimo febbraio.

I Tigres sono la penultima squadra a qualificarsi, dopo Bayern Monaco (Europa), Al Ahly (Africa), Ulsan (Asia), Auckland City (Oceania) e Al Duhail (campioni nazionali del Qatar, i padroni di casa). Bisognerà aspettare il 30 gennaio 2021 per conoscere la vincitrice della Coppa Libertadores.

Il 2-1 ottenuto dai Tigres ai danni del Los Angeles Football Club prolunga il dominio messicano nel torneo, che arriva così al 15mo successo consecutivo. Eppure nella finale di Orlando, dopo il vantaggio siglato da Diego Rossi al 61′, il Los Angeles Football Club si era illuso di poter aggiungere un altro scalpo (dopo le tre messicane eliminate nei turni precedenti: record assoluto) e conquistare al primo tentativo il trofeo più ambito della confederazione Concacaf. Il lob con cui Rossi scavalca Guzman è la conclusione ideale per esaltare l’ottimo assist di Kaye. Cinque minuto dopo è Vela ad avere una buona opportunità per il 2-0. Occasione mancata che verrà pagata a caro prezzo.

L’1-1, siglato di testa da Hugo Ayala al 72′ sugli sviluppi di un corner, cancella i sogni dei californiani e l’incubo di una nuova sconfitta per i Tigres. La paura di perdere sembra attanagliare le due squadre, che iniziano a mettere nel conto i supplementari. Ma all’84’ è l’ex asso del Marsiglia Andre-Pierre Gignac a mettere il sigillo sul torneo e la storia del Tigres Uanl: penetrazione centrale di Luis Rodriguez che serve il bomber transalpino, che dal limite dell’area supera Vermeer con un preciso rasoterra. Rete che manda definitivamente al tappeto gli avversari e chiude la splendida cavalcata di Los Angeles verso la vetta del calcio continentale, sfiorata al primo tentativo.

Il gol di Gignac è il sesto nel torneo per il centravanti francese, che in Messico ha ripetuto il percorso inglese di Eric Cantona, diventando un’icona dentro e fuori dal campo, che ha fatto le fortune del club gialloblu e dell’intero movimento calcistico messicano. Troppo importante per essere tenuto fuori dalla finale, Gignac ha giocato seppur infortunato e l’azzardo è stato ripagato sul finale di gara col gol partita. Alla fine per lui anche il titolo di capocannoniere della competizione (ex aequo con Carlos Vela) e di miglior giocatore della finale. Raramente una scelta è stata più facile. LECHAMPIONS AMERICA

Concacaf Champions League 2020

Finale – Orlando, stadio Exploria

Club Tigres de la UANL-Los Angeles 2-1

CLUB TIGRES: Guzman, Ayala (74′ Meza), Rodriguez, Salcedo, Rafael Carioca, Duenas (71′ Fulgencio), Aquino (87′ Tercero), Pizarro, Fernandez (71′ Lopez), Gignac, Quinones (87′ Venegas). Ricardo Ferretti
LOS ANGELES: Vermeer, Murillo (88′ Rodriguez), Segura, Palacios, Blackmon, Kaye, Cifuentes (67′ Ginella), Vela, Rossi, Blessing, Musovski (46′ opoku). All. Bradley

Reti: 72′ Ayala, 84′ Gignac; 61′ Rossi
Arbitro: Escobar (Guatemala)