Herediano in festa
Herediano in festa
Herediano in festa

Con punteggio tennistico l’Herediano fa il suo esordio nella fase a gironi della Concacaf Champions League 2013-14. Sei gli uomini ad andare in gol per la squadra di Marvin Solano che supera il malcapitato Valencia nella gara d’apertura del gruppo 3 e si porta in testa alla classifica. Ad Haiti, nel piccolo stadio intitolato Sylvio Cator, la resistenza del modesto club di Haiti dura fino a pochi minuti dal riposo e fino a quando Montrevil è riuscito nei miracoli. E’ il 39′ quando l’estremo difensore di casa si arrende a Gomez che sigla il vantaggio sul passaggio di Cancela; 5′ più tardi alza bandiera bianca anche contro Ruiz abile a depositare in rete il 2-0 sull’assist di Ramirez. I gol tramortiscono i padroni di casa che incapaci di reagire a inizio ripresa vanno di nuovo sotto per la rete di Nunez. La timida reazione a metà ripresa regala il gol bandiera di Joseph che però risveglia gli ospiti: Sanchez, Porras e l’autorete di Duverger producono il roboante ko per il Valencia che si candida a squadra materasso del girone in attesa dell’esordio del Cruz Azul.
Meno roboante ma altrettanto netto il 4-2 con cui il Club Sport Cartagines ha sbancato il campo dell’Isidro Metapan. Protagonista assoluto del match è stato Pablo Herrera autore di una splendida tripletta. La prima rete del bomber di Delgado arriva al 40′ con un diagonale di sinistro imprendibile per Hernandez. Il pari dei padroni di casa è repentino: 3′ più tardi Sirias sigla il più comico degli autogol ‘beffando’ il proprio portiere che si accingeva a bloccare un inocquo cross dalla sinistra. A ‘riparare’ il danno del centrale costaricano è il compagno di reparto Flores che nel primo minuto di recupero conclude una discesa sulla destra infilando il 2-1 con un rasoterra nell’angolino basso. La partita, nonostante i pochi tifosi presenti allo stadio Cuscatlan, è vivace e regala tante emozioni anche nella ripresa. Al 56′ i ragazzi di Rodriguez trovano il nuovo pari grazie a Munoz bravo a depositare in rete da distanza ravvicinata e libero da difensori. Il 2-2 regala nuove forze ai padroni di casa che sbagliano per tre volte il vantaggio in modo veramente ingenuo. La regola del gol mancato-gol subito vale anche nel Nord America quindi a San Salvador si riprende la scena Herrera. Il numero nove ospite in coppia con l’assist man di giornata Brenes mette a segno il 3 e il 4 a 2 regalando tre punti d’oro al Cartagines che vola in cima al gruppo 8. Il prossimo 21 agosto con l’esordio dei favoriti LA Galaxy.
A chiudere gli incontri della notte tra giovedi e venerdi è stato il match del gruppo 1 tra Arabe Unido e W Connection. Se lo sono aggiudicati i panamensi che hanno regolato gli uomini di Charles Fevrier con un doppio Ward (clamorosa la disattenzione difensiva degli ospiti sul primo gol, grande destro del numero 14 di Palacios in occasione del 2-0) e il sigillo di Gonzalez. A nulla è servito il gol bandiera siglato da Benjamin al 76′ quando tutti aspettavano solo il fischio finale di Vasquez. Il W Connection cercherà riscatto nel secondo impegno del girone (21 agosto) quando riceverà gli statunitensi del Houston Dynamo. ECL AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.