Juan Roman Riquelme (Boca Juniors)
Juan Roman Riquelme stella del Boca

Importantissima vittoria del Boca Juniors sul campo del Nacional. Dopo il ko subito con gli uruguaiani alla Bombonera, gli argentini (giocati 2/3 di match in inferiorità numerica) sono andati a vincere a Montevideo riprendendo quota nel gruppo 1 della Coppa Libertadores 2013. Il successo di misura porta infatti la squadra di Carlos Bianchi a 6 punti in classifica, ad una sola lunghezza dai ragazzi di Blanco, e le permette di scavalcare il Deportivo Toluca (5) che mercoledi notte non è andato oltre il pari a reti bianche in casa del Barcelona (3). La caldissima e attesa sfida dello stadio Centenario (tutto esaurito) è stata decisa da un rigore siglato a fine primo tempo da Juan Roman Riquelme e concesso dall’arbitro De Oliveira per una evidente trattenuta in area di Scotti (suo il gol decisivo nella gara giocata in Argentina) su Guillermo Burdisso (il fratello del più conosciuto difensore della Roma). Molto lavoro per l’arbitro brasiliano che durante il match ha sventolato ben sette cartellini gialli, il rosso a Perez (era il 21′ di gara) e, al 23′, ha annullato un gol per fuorigioco a Alonso. Il prossimo 3 aprile il Boca ospiterà il Barcelona, il giorno dopo il Nacional  in Uruguay sfiderà il Deportivo Toluca: due gare queste decisive per la qualificazione agli ottavi di finale.

Sorridono anche gli argentini dell’Arsenal de Sarandì: nel gruppo 3 hanno superato per 2-1 il San Paolo raggiungendolo al secondo posto in classifica a quota 4 punti. Il primo è occupato dal lanciatissimo Atletico Mineiro che, dopo quattro partite, è a punteggio pieno. Bellissima la partita dello stadio Grondona: le numerose occasioni da una parte e dall’altra non hanno certo fatto annoiare il pubblico di Avellaneda. Quelle più importanti nella prima frazione se le sono provurate Carbonero (Rogerio Ceni strepitoso) e Ortiz da una parte e Caio e Toloi dall’altra. Con il primo tempo terminato sorprendentemente 0-0,  i gol arrivano nella ripresa. Dopo l’occasionissima capitata a Osvaldo (calciato a lato un rigore in movimento), la squadra di Alfaro passa al 66′ grazie a Ortiz che infila Ceni con un gran destro da fuori area. Qualche minuto dopo i ragazzi di Ney Franco pareggiano con Aloisio bravo a ribadire in rete una respinta di Campestrini su un tiro ravvicinato dello stesso numero 19 brasiliano. Aloisio potrebbe raddoppiare al minuto 82 ma il suo tocco di destro a porta vuota viene respinto sulla linea da un difensore. La regola del gol mancato-gol subito non decreta un pari che sarebbe stato il risultato più equo quindi, a 5′ dalla fine, arriva il golasso di Braghieri che punisce Rogerio Ceni con un destro al volo imprendibile scoccato dal limite dell’area. Il prossimo 4 aprile Arsenal e San Paolo tenteranno l’allungo decisivo verso gli ottavi: il primo fa visita a Ronaldinho e compagni, il secondo giocherà sul campo dello Strongest.

Primo successo nella fase a gironi per il San José che tra le mura amiche ha regolato per 2-0 il Millonarios. Match a senso unico quello disputaoasi allo stadio Jesus Bermudez di Oruro e che i boliviani di Ferrufino hanno comandato quasi sempre. Le uniche occasioni i ragazzi Torres le creano a inizio partita e si riassumono con la punizione sfortunata di Candelo che centra l’incrocio dei pali con Lampe battuto e con il colpo di testa di Montero che, libero da marcature strette, manda clamorosamente a lato. Al quarto d’ora non sbaglia invece Gomes che, servito egregiamente da Sejas, punisce Delgado con un preciso diagonale di destro. I padroni di casa chiudono la pratica con i colombiani nei primissimi minuti della ripresa grazie al colpo di testa di Saucedo sulla punizione di Cabrera. San José che potrebbe addirittura triplicare ma, a pochi minuti dal 90′, il palo nega la doppietta personale a Gomes: al brasiliano comunque nessuno può togliere l’etichetta di man of the match. Il gruppo 5 è guidato dal Tijuana con 9 punti seguito dal Corinthians a 7, dal San José a 4 e dal Millonarios a 3. ECL AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.