Al Ahly-Orlando PiratesIl crollo dei campioni. Lo 0-3 subìto dall’Al Ahly per mano degli Orlando Pirates è risultato che fa rumore: è il risultato che segna la seconda giornata della fase a gironi della Caf Champions League 2013. Il 3-0 sudafricano in casa dei detentori del trofeo sette volte campioni d’Africa, sorprende meno quando si vede in quali condizioni gli egiziani hanno affrontato la partita. Impossibilitato a giocare al Cairo per questioni di sicurezza, l’Al Ahly è stato costretto dalla Caf a disputare la partita a porte chiuse nello stadio di El Gouna, in pieno giorno, nonostante la richiesta di poter posticipare la sfida per la coincidenza col digiuno del Ramadan. Nata sotto una cattiva stella, la sfida con i Pirates per l’Al Ahly si sviluppa nel peggiore dei modi. In svantaggio dopo 12 minuti per merito di Thandani Ntshumayelo, i campioni uscenti falliscono il gol del possibile 1-1 al 37′ quando Waleed Soliman si fa parare un rigore da Senzo Meyiwa. La prima frazione si chiude con l’espulsione di Zaher (due gialli in meno di venti minuti) che lascia i padroni di casa in dieci. La superiorità numerica e il gol del vantaggio sono la dote sulla quale nella ripresa i Pirates costruiscono l’impresa, trovando il raddoppio su rigore al 73′ con Jali e il tris al 76′ con Myeni. Per gli Orlando Pirates, vincitori della Coppa Campioni africana nel 1995, si tratta di un successo che li riporta alla ribalta del calcio africano dopo anni di oblio e che vale la vetta del girone A, a pari punti coi Leopards di Dolisie, vincitori 1-0 sullo Zamalek. Il successo congolese arriva al 37′ con Kalema Ntela che trasforma il rigore, concesso dall’arbitro Nampiandraza per il fallo che ha portato all’espulsione di Fathalla. Giornata nera per le due formazioni del Cairo che chiudono la classifica del gruppo con un solo punto dopo due giornate.

Nel girone B Kevin Zougoula è la star del 3-1 ottenuto dal Séwé Sport sul Recreativo Libolo, con una tripletta realizzata nella prima frazione. Unica macchia nel successo ivoriano l’espulsione di Agboke a venti minuti dal termine. Il Sèwé recupererà il 10 agosto la sfida della prima giornata col Cotonsport (sconfitto 2-0 a Tunisi dall’Esperance), con la possibilità in caso di vittoria di portarsi in testa al gruppo a punteggio pieno. ECL AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.