Vittoria spumeggiante dei nerazzurri col Tottenham: 4 gol nei primi 35′ poi il rilassamento nella ripresa che costa la tripletta del gioiellino inglese.
Un esterno sinistro, Gareth Bale, che tanto servirebbe all’Inter (Chivu non è un terzino sinistro puro ma uno che si adatta all’occorrenza) e che tanto ha fatto ammattire i vari Maicon, Zanetti, Cordoba e Lucio. Anche se Benitez a fine gara ha precisato “Non abbiamo fatto male in difesa, semplicemente Bale era imprendibile”. In effetti la retroguardia nerazzurra mercoledi sera nel primo tempo è stata solamente spettatrice: dopo soli 35 minuti il Tottenham era già sotto di 4 reti: al 2′ segna Zanetti, quindi il rigore provocato dal portiere Gomes (per lui anche il rosso diretto) che regala a Eto’o il gol dal dischetto, poi Stankovic (infortunio alla caviglia, previsti 15 giorni di stop) e ancora il bomber camerunese (14esimo gol stagionale, 18esimo compresi quelli col Camerun). Un allenamento quindi scosso e complicato solo nel finale ma che comunque non ha impedito la sesta vittoria di fila in Champions e la quasi qualificazione agli ottavi di finale.. Domenica incombe la Samp, è non è detto che sarà una passeggiata simile.
Il commento del tecnico dell’Inter, Rafa Benitez: “Sul 4-1 mi sono dispiaciuto, sul 4-2 mi sono arrabbiato, e ancora di più sul 4-3, quando ho capito che serviva una sveglia. Di sicuro dopo questo secondo tempo dobbiamo imparare qualcosa. Sono comunque contento per la vittoria, perchè siamo in testa al girone, perchè poche altre squadre in Champions sono riuscite a segnare 4 volte in 45′ e siamo l’unica italiana ad aver vinto in questo turno. Ma sono anche un pò arrabbiato per il secondo tempo perchè abbiamo abbassato l’intensità, giocato male e permesso loro di segnare tre gol. Comunque preferisco concentrarmi sugli aspetti positivi del primo tempo”.
L’allenatore del Tottenham, Harry Redknapp: “Eravamo affranti sul 4-0; poteva uscire qualsiasi risultato. Rischi di prenderne sette, otto o nove contro l’Inter, giocando in dieci. Mentirei se dicessi che ho creduto di poter chiudere 4-3. Ma nella ripresa abbiamo sfruttato ogni opportunità. Non ci siamo lasciati andare. Ho lasciato due ali e Crouch in mezzo. Gareth Bale ha segnato una fantastica tripletta. Un’altra grande gara da parte sua. E’ un giocatore di fascia sinistra come ce ne sono pochissimi. Attualmente, al mondo, non ci sono molti giocatori meglio di lui. Attaccando, potevamo creare delle occasioni. Le abbiamo create e abbiamo segnato. Non dovevamo lasciarci andare”.

Champions League 2010-11 – Terza giornata fase a gironi – Milano, stadio Giuseppe Meazza

INTER-TOTTENHAM 4-3

Inter: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu (61′ Pandev); Zanetti, Stankovic (50′ Santon); Biabiany (48′ Cordoba), Sneijder, Coutinho; Eto’o.  Benitez.
Tottenham: Gomes; Hutton, Bassong, Gallas, Assou-Ekotto; Lennon, Huddlestone (80′ Palacios), Jenas, Bale; Modric (10′ Cudicini); Crouch (67′ Keane). All. Redknapp.

Arbitro: Skomina (Slo).
Reti: Zanetti 2′, Eto’o 11′ (rig.) 35′, Stankovic 14′, Bale 51′ 90′ 91′. 
Espulso Gomes. Ammoniti Chivu e Palacios.

I risultati della terza giornata della fase a gironi

Martedi 19/10/2010
Spartak Moskva-Chelsea 0-2 
Real Madrid-Milan 2-0 
Roma-Basilea 1-3 
Marsiglia-Žilina 1-0  
Braga-Partizan 2-0 
Ajax-Auxerre 2-1 
Bayern Monaco-CFR Cluj 3-2 
Arsenal-Shakhtar Donetsk 5-1 

Mercoledi 20/10/2010
Inter-Tottenham 4-3
Twente-Werder Brema 1-1 
Schalke 04-Hapoel Tel-Aviv 3-1 
Lione-Benfica 2-0 
Rangers-Valencia 1-1
Manchester United-Bursaspor 1-0 
Panathinaikos-Rubin Kazan 0-0 
Barcellona-Copenhagen 2-0

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.