Sergio Aquino
Sergio Aquino
Sergio Aquino

Comincia bene per il Libertad e male per il Tigre la fase a gironi della coppa Libertadores 2013. I paraguaiani hanno vinto a sorpresa in casa dei finalisti dell’ultima Sudamericana per 2-0 e hanno agganciato il Palmeiras al comando del gruppo 2. Allo stadio José Dellagiovanna le reti che hanno regalato il successo alla squadra allenata da Ruben Israel sono state siglate entrambe nella ripresa. Al 53′ l’arbitro uruguaiano Silvera indica il dischetto per un mani in area di Donatti (subito cartellino rosso per lui) e Aquino fa 1-0 dagli undici metri non perdona Garcia con un forte e centrale collo destro. Festa per i pochi ma rumorosi supporters degli ospiti e pubblico di San Fernando ammutolito. I ragazzi guidati da Gorosito provano una timida reazione ma l’organizzazione impeccabile sia a centrocampo che in difesa del Libertad non cambia la direzione del match. E in gol ci vanno nuovamente i bianconeri: è il minuto 88 quando il neo entrato Gonzalez (in campo da 6′ al posto di Samudio) punisce gli argentini con un magistrale calcio di punizione dai 30 metri sul quale Garcia nulla ha potuto.

Inatteso successo esterno per il Real Garcilaso che nel gruppo 6 è andato a vincere di misura sul campo del Cerro Porteno. Spettacolare la rete con cui i peruviani di Garcia hanno sbancato lo stadio General Pablo Rojas di Asuncion. A pochi minuti dal triplice fischio dell’arbitro argentino Loustau (era l’88’), da un corner per i padroni di casa di Fossati, parte il perfetto contropiede. Herrera percorre 50 metri palla al piede prima di servire Ferreira che con un destro potente costringe Barreto alla corta respinta sulla quale si precipita Ramua (in campo dal 78′ per Ramos) che insacca il gol-vittoria. Il successo ottenuto a Asuncion permette al Real Garcilaso di portarsi in vetta alla classifica a pari punti (4) con il Deportes Tolima che ieri non è andato oltre l’uno a uno in casa del Santa Fé. Succede tutto nel primo quarto d’ora di gioco nell’infuocato derby colombiano (ben 8 i gialli sventolati dall’arbitro Velez) allo stadio Nemesio Camacho. Al 5′ gli ospiti allenati da Castro si portano avanti grazie a Andrade che, servito da Silva, si libera di Torres e infila Vargas con un tocco di sinistro. Dieci minuti più tardi la squadra di Gutierrez trova il pari con il bolide su punizione di Valencia che non lascia scampo a Silva e fa esplodere il pubblico di Bogotà. L’Independiente Santa Fe con il secondo pareggio in due partite sale a quota 2 punti e stacca il fanalino di coda Cerro Porteno.

Nell’ultima partita della notte tra giovedi e venerdi i venezuelani del Deportivo Lara hanno battuto per 2-1 il Newells Old Boys raggiungendo argentini, Olimpia e Universidad Chile al comando del gruppo 7 a quota 3 punti. Il match dello stadio Metropolitano di Barquisimeto è stato deciso dai gol di Gomez al 6′ e Fernandez al 50′. Impressionante il bolide da trenta metri del numero 23 di Bastidas che non ha lasciato scampo all’estremo difensore ospite Guzman. Gli uomini di Martino si svegliano troppo tardi: è il 92′ infatti quando il difensore paraguaiano Caceres sigla l’uno a due (Liebeskind riesce solo a sfiorare) che però non serve a evitare la sconfitta.

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.