Tiago Azulao (Petro de Luanda)

Ci sono ancora 180′ da giocare ma per alcune squadre la qualificazione ai quarti di finale della CAF Champions League 2021-22 si può già festeggiare. Parliamo di Mamelodi Sundowns, Petro de Luanda e Wydad Casablanca. I sudafricani nel gruppo A hanno ottenuto la terza vittoria su quattro partite superando 1-0 l’Al Ahly e volando a quota 10 punti in classifica. Gli egiziani campioni in carica (lo scorso anno conquistata la decima coppa della loro storia ma al Mondiale per Club l’avventura è finita subita) sono lontani 6 punti dalla capolista solitaria e sono stati raggiunti dall’Al Hilal Homdurman vittorioso di misura sull’Al Merreick. Grande lotta nelle prossime due gare per queste ultime che si giocheranno la seconda piazza utile a proseguire il cammino in Champions.

Nel raggruppamento B la lotta è apertissima: per il momento con 9 punti comanda il Raja Casablanca che però ieri è stato clamorosamente battuto (2-1) dalla cenerentola Horoya che ha finalmente cancellato lo zero in classifica. Davanti ai ragazzi di N’Diaye c’è (a quota 6 punti) la coppia formata da ES Setif e AmaZulu che ieri si sono incrociati: ad Al Jazira successo degli algerini grazie alle reti di Benayad e Djahnit.

Nel girone C continua la marcia a braccetto del duo ES Tunis-Belouizdad: i tunisini di Jaidi hanno vinto (2-0, decisivi Bedrane e Ben Romdhane) in trasferta il derby contro l’Etoile du Sahel, larghissima vittoria per gli algerini che hanno calato il poker con l’ormai già eliminato Galaxy.

Chiudiamo con il gruppo D dove, come detto, i conti sono già fatti: angolesi (10 punti dopo il tris alla Sagrada Esperanca, doppietta di Tiago Azulao) e marocchini (9 con l’uno a zero in casa dello Zamalek, decide il rigore siglato da Jabrane a inizio ripresa) sono oramai irraggiungibili per le rivali. La quinta giornata della fase a gironi è in programma nel prossimo weekend. LECHAMPIONS AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.