Severo Meza (Monterrey)
Severo Meza: un incubo per lo Xelaju

Troppo facile. Non poteva essere lo Xelajú l’ostacolo alla cavalcata del Monterrey verso il terzo successo consecutivo nella Concacaf Champions League. Il club messicano, che ha ben rappresentato la Concacaf nell’ultimo Mondiale per club, ha confermato di essere il grande favorito per la vittoria finale anche in questa edizione. Il 3-1 ottenuto in Guatemala nell’andata dei quarti della Concacaf Champions League 2012-13 assicura le semifinali, ma soprattutto ribadisce che il margine che separa il Monterrey dalle rivali anziché ridursi continua a crescere. Il tris è un’eventualità molto probabile.
Le speranze dello Xelajú hanno resistito nove minuti: un colpo di testa di Jose Maria Basanta impegna Patterson ma la deviazione del portiere di casa è preda di Hiram Mier che porta avanti i detentori del trofeo. La squadra di casa reagisce e Orozco si fa sempre trovare pronto. Sul finire della prima frazione arriva il raddoppio messicano firmato da Aldo De Nigris su assist dell’ottimo Severo Meza.
Julio Estacuy dimezza lo svantaggio per i padroni di casa al 58′ con une bel pallonetto. Ma al 76′ è ancora un imperndibile Meza a servire un assist d’oro a Jesus Corona che deve solo appoggiare in rete. Il ritorno è una formalità: a Monterrey Vucetich potrà schierare le seconde linee. ECL AMERICA

CONCACAF Champions League 2012-13 – Andata quarti di finale / Quetzaltenango, stadio Mario Camposeco

XELAJU-MONTERREY 1-3 (0-2)

Xelajú: Patterson, Girón, Morales, Leal, Alemán (Caal 65′), Morales (Tomaz 69′), León, Estacuy, Arriola, Chinchilla, Israel Silva (Copete 57′). Allenatore: Medford
Monterrey: Orozco, Basanta, López, S. Meza, Solís, Mier, Cardozo (De La Pena 80′), Zavala,  Ayoví, Suazo (Corona 68′), De Nigris (Delgado 68′). Allenatore: Vucetich

Arbitro: Petrescu (Canada)
Reti: Estacuy 58′; Mier 9′, De Nigris 43′, Corona 76′
Ammoniti: Leal, Arriola; Orozco, Zavala, De Nigris

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.