Il Real Madrid festeggia la qualificazione
Il Real Madrid festeggia la qualificazione
Benzema (doppietta) abbracciato dai compagni

Nel girone A il Bayern ottiene il quarto successo in cinque gare (un pari al San Paolo col Napoli), superando 3-1 il Villareal e blinda così il primo posto con cinque lunghezze sui partenopei vittoriosi 2-1 sul Manchester City. Quinta sconfitta consecutiva invece per gli spagnoli, che hanno dovuto subire la voglia dei bavaresi di riscattare l’imprevista sconfitta interna contro il Borussia Dortmund nell’ultimo turno di Bundesliga. Doppietta di Frank Ribery e rete di Mario Gomez per la squadra di Heynckes, mentre il gol della bandiera spagnolo è arrivato sul 3-0 grazie a una bella conclusione al volo di Jonathan de Guzman dal vertice dell’area di rigore.

Nel girone B il Lille strappa il primo successo in Champions League superando a Mosca il Cska 2-0: un successo che regala la qualificazione matematica all’Inter, che poi trova l’1-1 in casa del Trabzonspor che garantisce il primo posto con una giornata d’anticipo.

I paragoni – decisamente esagerati – di Fabio Capello (“Ricorda Fernando Hierro e Franco Baresi”) devono aver fatto girare la testa a Phil Jones, che ha aperto Manchester United-Benfica con un goffo autogol al 4′. La proverabile forza di reazione dell’United si è però fatta sentire e i gol di Berbatov e Fletcher hanno regalato ai red devils il momentaneo vantaggio. Ma che in questo momento la squadra di Ferguson faccia fatica è evidente e concedere il 2-2 a Pablo Aimar appena due minuti più tardi è indicativo di queste difficoltà. Inglesi e portoghesi restano così appaiati al vertice del girone C con nove punti, uno più del Basilea che è andato a vincere 3-2 in Romania in casa dell’Otelul Galati (in rete per gli svizzeri i soliti Fabian e Alexander Frei con l’aggiunta di Marco Streller). Nell’ultima giornata gli svizzeri ospiteranno il Manchester United mentre il Benfica riceverà l’Otelul allo stadio Da Luz: porotghesi favorito per il primo posto e svizzeri obbligati a puntare alla clamorosa eliminazione dello United.

Resta a punteggio pieno nel girone D il Real Madrid che infligge la quinta sconfitta alla Dinamo Zagabria. Le merengues surclassano i croati con sei reti, prima di concedere due gol nel finale. Nel 6-2 per gli uomini di Mourinho brillano le doppiette di Benzema (che colpisce anche una traversa in rovesciata) e del giovanissimo Jose Callejon, oltre ai gol di Ozil e di Higuain (bellissimo assolo). La punta argentina a fine gara ci terrà a sottolineare la grande intesa con Benzema: “Con Karim ci capiamo al volo, mi trovo benissimo con lui”. Col rientro di Cristiano Ronaldo sarà raro vederli tutti e tre insieme. Le grandi parate di Kenneth Vermeer salvano l’Ajax al Gerland di Lione. Dopo un buon primo tempo gli olandesi si chiudono e alla fine devono dire grazie all’erede di Stekelenburg per essere usciti indenni dalla trasferta francese e aver così virtualmente conquistato con un turno di anticipo la qualificazione agli ottavi (tre punti di vantaggio sul Lione e una differenza reti nettamente migliore). ECL EUROPA

UEFA Champions League 2011-12 – Il programma della quinta giornata della fase a gironi

Martedi 22/11/2011
CSKA Mosca-Lille 0-2
Trabzonspor-Inter 1-1
Otelul Galati-Basilea 2-3
Manchester United-Benfica 2-2
Napoli-Manchester City 2-1
Bayern Monaco-Villarreal 3-1
Real Madrid-Dinamo Zagabria 6-2
Lione-Ajax 0-0

Mercoledi 23/11/2011
Zenit-APOEL
BATE-Plzen
Shakhtar Donetsk-Porto
Arsenal-Borussia Dortmund
Bayer Leverkusen-Chelsea
Valencia-Genk
Marsiglia-Olympiacos
Milan-Barcellona

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.