La Confederation cup 2013 si avvia alla conclusione e dalla prossima settimana la Coppa Libertadores si riprenderà il centro della scena del calcio sudamericano. Il prossimo 2 luglio la prima delle due semifinali che vedranno protagoniste un poker di rappresentanti di quattro scuole calcistiche molto diverse ma accomunate da una grande tradizione.

Olimpia Asuncion in festaLa prima sfida vedrà i paraguayani dell’Olimpia Asunción ospitare allo stadio Defensores del Chaco di Asunción l’Independiente Santa Fe, grande decaduta del campionato colombiano in cerca di una seconda giovinezza. Difficilmente la rinascita  arriverà contro l’Olimpia, una delle regine del calcio paraguayano e non solo. Le tre Libertadores conquistate ne fanno una grande del Sud America mentre l’exploit realizzato nel 1979 dai bianconeri, capaci di vincere tutte e quattro le competizioni cui avevano preso parte (campionato, Libertadores, Interamericana e Intercontinentale), ha regalato all’Olimpia un posto nella storia del calcio mondiale. E i bookmakers non sembrano aver dubbi sul successo dell’Olimpia sull’Independiente Sante Fe. Una conclusione analoga l’abbiamo trovata tra le schedine vincenti per gli scommettitori di Wincomparator, che puntano forte sulla squadra di casa (tuttavia tenendosi sempre intorno alla quota di 2) mentre reputano improbabile l’affermazione della squadra colombiana (al punto che quasi tutti sforano quota 3,5). L’unico dato certo sembra essere il basso numero di segnature cui assisteranno i tifosi: l’Under 2,5 né in un caso né nell’altro raggiunge l’1,8 (il che è indicativo dello scarso interesse a puntare su questo esito, che viene ritenuto più probabile di quello opposto, ovvero un numero di segnature maggiore a 2,5).

RonaldinhoL’altra semifinale propone un confronto tra le due principali scuole del calcio sudamericano, quella argentina e quella brasiliana. Il duello più affascinante è senza dubbio quello che oppone il Newell’s Old Boys (vicino ad alzare la Coppa sia nel 1988 che nel 1992) all’Atlético Mineiro del Pallone d’oro 2005 Ronaldinho, discontinuo ma ancora capace di decidere il risultato delle partite. Tra queste formazioni quali sono le più accreditate al successo nelle gare di andata e, perché no, a raggiungere la doppia finale del 17 e 24 luglio? Ci sono buone probabilità che l’albo d’oro della Libertadores veda interrotto il dominio brasiliano che ha caratterizzato le ultime tre edizioni: Internacional nel 2010, Santos nel 2011 e Corinthians nel 2012. I bookmakers, sebbene non ritengano scontata la vittoria del Newell’s nell’arco del doppio confronto, allo stesso tempo quotano tra 3 e 3,5 l’eventuale successo dell’Atletico Mineiro nella gara di andata contro gli argentini in programma a Rosario nello stadio Marcelo Bielsa. Sulla quota pesa il diverso rendimento in campionato delle due squadre: con appena 4 punti dopo 5 giornate il club verdeoro occupa assieme al Nautico la penultima posizione della serie A brasiliana, mentre il Newell’s ha appena vinto il titolo con tre lunghezze di vantaggio sul River Plate.

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.