Un gol per parte tra Catolica e San Paolo

Due pareggi nell’andata delle semifinali della Coppa Sudamericana 2012. I colombiani del Millionarios strappano un pari in Argentina in casa del Tigre. Pari senza reti che rappresenta un vantaggio minimo per i colombiani in vista del match di ritorno a Bogotà la prossima settimana. La possibilità di raggiungere la prima finale di Sudamericana della propria storia è un incentivo unico per un club che aveva raggiunto il suo apice negli anni Cinquanta, quando poteva permettersi di schierare campioni come Adolfo Pedernera e, soprattutto, il grande Alfredo Di Stefano.
Un gol per parte tra Catolica e San Paolo
Nell’altra semifinale il San Paolo non va oltre l’1-1 a Santiago del Cile contro l’Universidad Catolica. I padroni di casa hanno dimostrato ben altra resistenza rispetto ai connazionali dell’Universidad de Chile, che nei quarti erano stati spazzati via dal club paulista con un complessivo 7-0. I cileni della Catolica, guidati in panchina dall’uruguagio Martin Lasarte, reagiscono nel migliore dei modi al gol segnato dal difensore brasiliano Rafael Toloi al 22′. Anziché gettarsi dissennatamente all’attacco per recuperare o demoralizzarsi di fronte a una formazione nettamente superiore, che ha perso solo due delle ultime 16 partite disputate, l’Universidad prende il controllo della gara senza però scoprirsi. E a forza di macinare palloni, al 70′ quello giusto viene indirizzato da Rios, al termine di un bello slalom sulla sinistra, sui piedi di Nicolas Castillo che a centro area è bravo a punire il mancato rinvio di Rhodolfo. Difficilmente il San Paolo – che ha mandato in campo Ganso solo nell’ultimo quarto d’ora – grazierà i cileni tra le mura amiche. ECL AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.