Ulsan campione d’Asia 2020

Un rigore e mezzo di Junior Negao regala l’AFC Champions League 2020 all’Ulsan. ‘Vittima’ il Persepolis che si era guadagnato la finale lo scorso 3 ottobre ai danni dell’Al Nassr. Molto più recente l’accesso all’ultimo atto per l’Ulsan: è di domenica la vittoria in semifinale contro il Vissel Kobe, vera sorpresa di questa edizione molto speciale.
‘Speciale’ ovviamente a causa del Covid19, che ha rivoluzionato il torneo, sospeso per mesi e ripartito con gare secche per alcuni gruppi, mentre in altri il programma era stato completato con la formula abituale.
L’epilogo di questo torneo tormentato è la finale giocata allo stadio Al Janoub di Al Wakrah nel Qatar, dove i sudcoreani dell’Ulsan hanno avuto la meglio sugli iraniani del Persepolis, al temine di una sfida molto equilibrata. Nonostante un maggiore possesso palla e diverse occasioni da rete per i coreani, sono gli iraniani a portarsi in vantaggio al 45′: un pasticcio della difesa dell’Ulsan mette in condizione Abdi di sorprendere Jo Su-Huk con un destro angolato. Al riposo mancano una manciata di secondi ma c’è tempo ancora per la concessione di un calcio di rigore (con l’aiuto del Var) per fallo di Nourollahi su Yoon Bit-Garam. Sul dischetto si presenta Junior Negao, Lak intuisce e devia ma sulla respinta piomba lo stesso brasiliano che trova l’1-1. A inizio ripresa ancora Var e Negao protagonisti: la tecnologia vede un mani in area di Shiri e sul dischetto si ripresenta il numero nove di Kim Do-Hoon, che stavolta spiazza il portiere del Persepolis completando la rimonta. Doppietta personale e quinto gol nella fase a eliminazione diretta per il bomber dei coreani.
Gli uomini di Golmohammadi provano a recuperare ma tecnica e forze non sono sufficienti a riacciuffare il pari. Per loro seconda sconfitta in finale dopo quella del 2018 (con il Kashima Antlers), l’Ulsan invece mette nuovamente il proprio nome nell’Albo d’oro dopo la prima Champions alzata al cielo nel 2012 col trionfo sull’Al Ahli. LECHAMPIONS ASIA

AFC Champions League 2020 – Finale / Al Wakrah, stadio Al Janoub

PERSEPOLIS-ULSAN 1-2 (1-1)

Persepolis: Lak, Hosseini, Kanani, Alishah (90′ Shojaei), Bashar Rasan, Aghaei, Nemati, Nourollahi, Shiri (74′ Ramezani), Sarlak, Abdi. Allenatore: Golmohammadi
Ulsan: Jo Su-Hulk, Bulthuis, Kim Ki-Hee, Park Joo-Ho (72′ Hong Chul), Kim Tae-Hwan, Yoon Bit-Garam, Kim In-Sung (91′ Seol Young-Woo), Sin Jin-Ho (83′ Jung Seung-Hyun), Won Du-jae, Lee Chung-Yong (72′ Lee Keun-Ho), Junior Negao (83′ Johnsen). Allenatore: Kim Do-Hoon

Arbitro: Abdulrahman Al Jassim (Qatar)
Reti: Abdi 45′; Junior Negao 45’+4, 55′ rig
Ammoniti: Bulthuis, Kim Tae-Hwan, Junior Negao