Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
Il tenico del Milan, Massimiliano Allegri

Cuore e buona sorte regalano al Milan un sofferto quanto prezioso successo sul Celtic Glasgow nella prima giornata della fase a giorni della Champions League 2013-14. Nel gruppo H i rossoneri devono attendere i 10′ finali per avere la meglio sugli ostici scozzesi che più volte in precedenza avevano sfiorato (e non sarebbe stato immeritato) la rete del vantaggio. Dopo un primo tempo senza grosse emozioni, l’occasione clamorosa di Stokes (traversa centrata su splendida punizione dal limite) anticipa le reti di Cristian Zapata (leggera deviazione che beffa Forster) prima e di Sulley Muntari poi consentono a Balotelli (ieri in ombra) e compagni di conquistare la vetta del girone alla pari del Barcellona che ieri ha strapazzato l’Ajax con una tripletta di Messi. Una vittoria importante quella del Milan se si pensa ai problemi di formazione della vigilia con soli 13 uomini a disposizione di Massimiliano Allegri e che rasserena l’ambiente in vista del big match di domenica sera a San Siro contro la capolista Napoli ieri vittorioso sul Borussia. Il tecnico rossonero vede il bicchiere mezzo pieno: “Era importante vincere. Abbiamo sofferto soprattutto nella ripresa, poi fortunatamente abbiamo ripreso il gioco in mano e una mano ce l’ha data anche la fortuna sul gol. E’ stata la vittoria di un gruppo di ragazzi che in un momento di difficoltà ha messo in campo una prestazione di sostanza, vincendo e non subendo gol. Ora prepariamoci al Napoli che sta giocando bene e al quale Benitez è stato bravo a dare una sua impronta in così poco tempo”. “Credo che recupereremo due o tre giocatori, sicuramente Abate, Niang e Poli – ha proseguito nel dopo gara -. Un po’ di giorni per recuperare e l’entusiasmo per giocare il primo scontro diretto della stagione ci daranno la carica in vista di domenica. I gol nel finale? Se andassero così tutte le partite sarebbe un bene, nell’ultimo quarto d’ora ci sono più spazi. Di certo bisogna migliorare, perché abbiamo perso troppe palle, ma abbiamo difeso bene come squadra e questo ha aiutato molto i difensori”.
A fine partita ha parlato anche il difensore colombiano Christian Zapata. “E’ stato un gol importantissimo, soprattutto perché ha cambiato una partita che per noi era stata difficile fino a quel punto. Loro stavano giocando bene, noi così cosi’, poi dopo il mio gol abbiamo ritrovato la fiducia. Dedico il gol a mia moglie e mia figlia”. ECL EUROPA

UEFA Champions League 2013-14 – Prima giornata fase a gironi / Milano, stadio Giuseppe Meazza

MILAN-CELTIC 2-0 (0-0)

Milan: Abbiati; Zaccardo, Mexes, Zapata, Constant (75′ Robinho); Nocerino, De Jong, Muntari; Birsa (67′ Emanuelson); Balotelli, Matri (87′ Poli). All. Allegri
Celtic: Forster; Lustig, Ambrose, Van Dijk, Izaguirre; Commons (76′ Pukki), Matthews (75′ Boerrigter), Mulgrew (88′ Biton), Brown; Samaras, Stokes. All. Lennon

Arbitro: Stark (Germania)
Reti: 82′ Zapata, 86′ Muntari.
Ammoniti Ambrose, Brown.

I risultati della prima giornata

Martedi 17/09/2013
Manchester United-Bayer Leverkusen 4-2
Real Sociedad-Shakhtar Donetsk
Galatasaray-Real Madrid 1-6
Copenaghen-Juventus 1-1
Benfica-Anderlecht 2-0
Olympiacos-PSG 1-4
Bayern Monaco-CSKA Mosca 3-0
Plzen-Manchester City 0-3

Mercoledi 18/09/2013
Schalke-Steaua 3-0
Chelsea-Basilea 1-2
Marsiglia-Arsenal 1-2
Napoli-Dortmund 2-1
Austria Vienna-Porto 0-1
Atletico-Zenit 3-1
Milan-Celtic 2-0
Barcellona-Ajax 4-0

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.