Pellé cala il poker ma lo Shandong non decolla

Nuova doppietta per Graziano Pellé, nuovo 2-2 per il suo Shandong Luneng. E la situazione in classifica nell’AFC Champions League 2019 poteva essere anche peggiore per i cinesi se il bomber italiano non ci avrebbe messo le pezze. Le sue reti infatti sono finora servite per evitare sconfitte: con il Gyeognam nel match d’esordio della scorsa settimana in Corea e ieri nella gara casalinga con la capolista del girone E Kashima Antlers. A Jinan i giapponesi ammutoliscono lo stadio con la doppietta siglata in appena 15′ da Sho Ito. Per fortuna c’è come detto il 33enne attaccante che al 20′ accorcia le distanze dagli undici metri spiazzando Kwoun Sun-Tae e prima del riposo trova il pari con un repentino sinistro dall’altezza del dischetto.
Nuove vittorie e punteggio pieno per Al Hilal e Daegu. Gli arabi di Gomis e Giovinco nel raggruppamento C superano 3-1 l’Al Duhail di Benatia, i coreani in quello F, dopo aver battuto all’esordio il Melbourne Victory (ieri nuovo ko in casa del Sanfrecce Hiroshima, inutile la rete ell’ex Milan Keisuke Honda), superano (3-1) anche il Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro. Pronti riscatti e ancor più larghi i successi casalinghi per l’Al Zawra’a (5-0 all’Al Wasl) e per l’Al Wahda (4-1 al’Al Ittihad). Nel gruppo A gli arabi sono a pari punti con il Zob Ahan autore di un entusiasmante 3-2 in rimonta in casa dell’Al Nassr. In quello B tutti appaiati a 3 punti in virtù del successo (2-1) dell’Al Rayyan di Gilson sugli uzbeki della Lokomotiv. LECHAMPIONS ASIA