Scivolone PSV, Milan e Zenit corsari

La sconfitta interna del PSV contro l’Osijek è sicuramente il risultato più eclatante dell’andata del terzo turno preliminare dell’UEFA Europa League 2017-18. Al Philips stadion di Eindhoven gli uomini di Cocu sono stati sorpresi dai semisconosciuti croati e in particolare da Borna Barisic. L’ex difensore della Dinamo Zagabria è stato bravo a siglare il calcio di rigore (Zoet riesce solo a intuire la direzione) concesso al 57′ dall’arbitro Dallas per un fallo (forse iniziato fuori area) di Brenet su Mudrazija. Inattesa serata per gli olandesi che ora saranno costretti alla rimonta contro la sorprendente squadra allenata dall’ex allenatore dello Sheriff Zoran Zekic che nel secondo turno è stata capace di eliminare il Lucerna. E sulle ali dell’entusiasmo sta facendo tremare il PSV. Prosegue anche la favola del Ostersunds che, dopo aver eliminato il Galatasaray nel turno precedente, vince di misura (1-0, Bachirou) i primi 90′ contro i lussemburghesi del Fola Esch. Tra gli altri risultati di giovedì sera da segnalare le agevoli vittorie del Milan (1-0 firmato Rodriguez in casa del Craiova, che ha messo in luce il talento dell’ottimo Baluta), dello Zenit (2-0 in Israele contro il Bnei Yehuda) e dell’Olympique Marsiglia (4-2 all’Ostenda con la magica tripletta di Germain). Montella, Mancini e Garcia hanno molto più di un piede ai playoff. LECHAMPIONS EUROPA