Inter e Icardi litigano? Ci fosse Gabigol…

Se oltre a Lautaro Martinez, l’Inter avesse ancora in rosa Gabriel Barbosa Almeida, meglio conosciuto come Gabigol, forse l’assenza forzata di Mauro Icardi si sentirebbe meno. O perlomeno si sarebbe affrontata con meno patemi. E Luciano Spalletti non avrebbe mai utilizzato Andrea Ranocchia punta centrale. Troppi se. Gabriel è sotto contratto con i nerazzurri ma gioca con la maglia rossonera, non del Milan, del Flamengo. Per il numero nove di Abel Braga ieri è arrivato il quarto centro in otto partite disputate. L’ultimo nella prima giornata della fase a gironi di Coppa Libertadores 2019. In Bolivia, a Oruro, i brasiliani affrontavano il San José che a metà ripresa si è arreso al piatto sinistro del bomber ospite bravo a infilare in uscita Lampe.
Vittoria di misura anche per il Deportes Tolima che in Colombia ha superato con Danovis Banguero l’Atletico Paranaense. Successi esterni con identico risultato per Internacional (contro il Palestino), Cerro Porteno (in casa dell’Atletico Mineiro), Cruzeiro (ai danni dell’Huracan) e Nacional (in Venezuela col Zamora). In trasferta invece ottengono solo pareggi (per 1-1) due tra le favorite del torneo: River Plate e Gremio. Larghissima la vittoria all’esordio invece del Libertad: i paraguaiani hanno travolto l’Universidad Catolica per 4-1 mettendo in grande evidenza l’attaccante Martinez autore di due reti nei primi 4′ di gioco.
Ottimo 2-0 all’esordio per il Palmeiras che in Colombia ha battuto il Junior segnando in apertura (Gustavo Scarpa) e chiusura (Marcos Rocha) di match. Due reti di scarto anche nella vittoria casalinga della Liga de Quito sul Penarol dell’ex difensore e allenatore del Cagliari Diego Lopez.
Solo pari a reti bianche per le argentine scese in campo nella notte tra martedì e mercoledì: Boca Juniors, San Lorenzo de Almagro e Godoy Cruz. Chiudiamo col festival del gol andato in scena in Cile, a Concepcion, dove si sfidavano l’Universidad e lo Sporting Cristal: 5-4 il risultato finale a favore dei padroni di casa che hanno trovato in Patricio Rubio il loro eroe: ben quattro le bellissime reti del 29enne attaccante di Francisco Bozan, la prima con un diagonale, le altre tutte al volo. L’appuntamento con la Champions sudamericana è per la prossima settimana con la seconda giornata. LECHAMPIONS AMERICA