E’ stato indubbiamente Ammar El Jemal il protagonista della duplice finale di Caf Confederation Cup 2015 tra Etoile du Sahel e Orlando Pirates. Il difensore tunisino, nella gara di andata giocata a Johannesburg il 21 novembre ha evitato la sconfitta ai suoi pareggiando allo scadere (era l’86’) il gol di Gabuza, nel match di ritorno di domenica scorsa è stato poi autore dell’unica rete che ha deciso la sfida. Una rete, quella siglata a metà primo tempo, agevolata dal pasticcio della difesa ospite (in particolare dal 22enne estremo difensore Ovono) che su un innocuo cross dalla sinistra è riuscita a favorire la ‘zampata’ da pochi centimetri di Jemal. Dopo il vantaggio i sudafricani vengono costretti nella loro metà campo per quasi tutto il match; si affacciano dalle parti di Aymen Mathlouthi solo a fine gara. Ma il portierone capitano di casa prima vola all’incrocio dei pali per sventare una conclusione al volo di Gabuza, poi è strepitoso su una punizione dal limite dell’area indirizzata nell’angolino basso. Supplementari evitati e coppa all’Etoile (per la quarta volta) di Benzarti che si è quindi confermata tra le mura amiche dello stadio Olimpico di Sousse, una vera e propria fortezza dove in questa edizione ha vinto tutte e otto le gare. LECHAMPIONS AFRICA   

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.