Mohamed Meftah (Usm Alger)
Mohamed Meftah (Usm Alger)
Mohamed Meftah (Usm Alger)

Mancano ancora due giornate ma il Setif campione in carica è quasi fuori dalla Caf Champions League 2015. Il 2-0 patito nello scontro diretto contro l’Al Merreikh avvicina l’uscita anticipata dei detentori del trofeo conquistato nove mesi fa. Un gol di Eldin Yousif su rigore dà il vantaggio ai sudanesi nel primo tempo. Nei minuti di recupero della prima frazione le speranze di rimonta del Setif vengono compromesse dall’espulsione per somma di ammonizioni di Kenniche, che lascia in inferiorità numerica una squadra già alle prese con un gol da rimontare e la palese assenze di idee su come farlo. Davvero deludente il rendimento dei campioni uscenti, che vengono affondati definitivamente dal raddoppio di Okrah nei minuti di recupero. Il successo garantisce all’Al Merreikh il secondo posto nel girone B, alle spalle della capolista Usm Alger, ancora a punteggio pieno dopo l’1-0 sull’Eulma firmato da Meftah che la porta a quota 12. I tre punti di vantaggio sul Setif non danno la certezza matematica del passaggio del turno al’Al Merreikh, consapevole che i campioni uscenti affronteranno nelle ultime due giornate a corto di motivazioni: la capolista Usm Alger, già qualificata e con cinque lunghezze di vantaggio sulla seconda, e infine l’El Eulma, già fuori e ancora a quota zero.

In attesa di sapere chi incontrerà l’Usm Alger in semifinale, si può ipotizzare l’altro accoppiamento: al momento la combinazione più probabile sembra Al Merreikh-Mazembe, se i congolesi manterranno il primo posto nel girone A. Il club vicecampione del mondo 2010, non vinceva in casa da tre mesi e il ritorno al successo interno è arrivato con l’1-0 sullo Smouha, trovato nella ripresa con una spettacolare conclusione acrobatica di Roger Assale che ha messo fuori causa Soliman. L’equilibrio è la vera cifra di questo gruppo, dove ben tre squadre hanno stesse possibilità di chiudere al primo posto o andare a casa. Il primo successo nel torneo dei campioni del Marocco del Moghreb Tetouan ha infatti rimesso in corsa i marocchini e complicato la situazione dei sudanesi dell’Al HIlal Omdurman, sconfitti 1-0 dai rivali diretti grazie al rigore di Jahouh a metà del primo tempo. La classifica del grione A con 180 minuti ancora da giocare vede il Mazembe primo a quota 8, seguito a tre lunghezze da Al Hilal e Moghreb, con gli egiziani dello Smouha ultimi con tre punti. LECHAMPIONS AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.