Chiesa e Morata (Juventus)

Giroud, Munir e Morata. Sono loro gli attaccanti che hanno ‘scippato’ un meritato pareggio nella quarta giornata della fase a gironi di UEFA Champions League a Rennes, Siviglia e Ferencvaros.
Le cenerentole e ormai già retrocesse dei gruppi E e G hanno visto sfumare l’uno a uno al 90′ nelle gare rispettivamente contro Chelsea, Siviglia e Juventus. Inglesi, spagnoli e italiani invece, con il terzo successo messo in cascina, hanno ottenuto la matematica qualificazione agli ottavi di finale con due turni di anticipo. I campioni d’Italia nonostante i 3 punti di ritardo sul Barcellona (ieri poker alla Dinamo Kiev nonostante l’assenza di Leo Messi), qualificato come primo a punteggio pieno.
Nel martedì di coppa quattro reti (due di Bruno Fernandes) anche per il Manchester United contro il malcapitato Istanbul. Nello stesso raggruppamento, quello H, il PSG supera di misura (Neymar dal dischetto) e aggancia al secondo posto in classifica (a 6 punti, 3 in meno dei red devils) il Lipsia.
Larghe vittorie e ottavi a un passo per Borussia Dortmund e Lazio: nel girone F le doppiette di Haaland e Immobile hanno piegato le flebili resistenze di Club Brugge e Zenit San Pietroburgo.
Stasera le altre due italiane: l’Inter ospita il Real Madrid, l’Atalanta fa visita al Liverpool, scosso a causa della scomparsa di Ray Clemence. Due grandissimi match da non sbagliare. LECHAMPIONS EUROPA