Thulasizwe Mbuyane (Orlando Pirates)

Finiti i Preliminari: adesso il calcio internazionale africano entra nel vivo. Con i match di ritorno del turno preliminare, sono stati completati gli accoppiamenti dei sedicesimi di finale della Champions League e della Confederation Cup.

Thulasizwe Mbuyane (Orlando Pirates)
Thulasizwe Mbuyane (Orlando Pirates)

Il tabellone del Primo turno della CAF Champions League 2013 vedrà ai nastri di partenza tutte le big impegnate nei preliminari. Gli egiziani dello Zamalek, primi rivali dell’Al Ahly campione d’Africa in carica, dopo aver superato il Chad Gazelle (7-0 all’andata e 0-0 al ritorno) se la vedranno con i congolesi del Vita Club (che ha eliminato il Dynamic Togolais). Un avversario non facile per il secondo club del Cairo, che con cinque trionfi in questa competizione è secondo solo ai concittadini dell’Al Ahly (sette). Confermano le goleade dell’andata Saint George (5-0 sul Jamhuri), Tusker (3-0 sul St Michel United), Orlando Pirates (4-0 al Djabal con doppietta di Mbuyane). Vittorie larghe anche per gli angolani del Recreativo Libolo (4-0 sul Simba: Vado al 9′, Rasca al 79′, Ruben all’81’ e Vado all’87’) e gli ivoriani del Séwé Sports (3-0 sull’Horoya: Agoke al 23′, Halidou al 60′ e Kakou all’88’). Passano grazie ai calci di rigore i camerunensi del Cotonsport, finalisti nel 2008, che dal dischetto superano 4-3 gli ugandesi dell’Ura. Qualificazione dagli undici metri anche per ASFA Yennenga (5-4 sull’Aspac Benin) e Casa Sport (3-1 sul Moghreb Tétouan). Fattore campo alla rovescia tra il Vital’O e i ruandesi dell’Armée Patriotique Rwandaise: dopo aver vinto 2-1 in Ruanda all’andata, il club del Burundi ha perso in casa 1-0 con gol di Mubumbyi al 75′ per l’Apr. La regola dei gol in trasferta premia il Vital’O che nel finale di gara ha rischiato di veder andare in fumo una qualificazione che dopo i primi novanta minuti sembrava certa.

L’incapacità di capitalizzare tra le mura amiche il successo ottenuto in trasferta è costato invece caro in Confederation Cup al Mbabane Highlanders che dopo aver vinto 2-1 in casa del Terrible de la Côte Ouest Boeny, hanno ceduto con lo stesso punteggio davanti al proprio pubblico, per poi venire superati 5-3 ai calci di rigore. I gabonesi dell’US Bitam superano 12-1 il Desportivo Guadalupe e stabiliscono così il nuovo primato per la vittoria col più ampio margine nella storia della competizione (il precedente record era un 9-0 realizzato dai sudafricani del Supersport United).
Prosegue il declino degli zambiani della Power Dynamos, che dopo aver vinto di misura all’andata sono stati eliminati dal Recreativo Caala (2-0). Dopo aver perduto 2-1 all’andata alla Liga Muculmana bastava un gol per eliminare il Gaborone United: Reginaldo al primo minuto ha trovato la segnatura che serviva. Basta una sola rete anche all’Al Nasr per qualificarsi ai danni dell’Al Khartoum: Saad al 37′ firma il gol che assicura il passaggio del turno al club libico. ECL AFRICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.