Fenerbahce in festa
Fenerbahce in festa
Fenerbahce in festa

Due vittorie di misura con significati molto diversi hanno caratterizzato le semifinali d’andata dell’Europa League 2012-13. Il Fenerbahce tra le mura amiche ha superato per 1-0 il Benfica facendo sì un passo avanti verso la finale ma lasciando aperto il discorso qualificazione. Il Chelsea invece lo ha praticamente quasi chiuso vincendo 2-1 al 94′ a Basilea.
Un successo che stà molto stretto ai turchi quello ottenuto allo stadio Şükrü Saracoğlu: quattro pali compreso quello centrato sul rigore sbagliato dal brasiliano Cristian Baroni (scoppiato in lacrime dopo l’errore e dopo la rete liberazione di Korkmaz siglata al 72′) potrebbero costare molto cari alla squadra guidata da Kocaman. Sembrava proprio che la palla non volesse entrare nella porta difesa da Artur Moraes nonostante i padroni di casa abbiano confermato tutto ciò che di buono avevano fatto vedere nella doppia sfida con la Lazio e durante tutto il torneo. E’ andata molto bene quindi ai portoghesi di Jesus che la prossima settimana hanno la possibilità di ribaltare il ko in casa propria a patto di esibire una prova ben diversa da quella offerta a Istanbul.

Vittoria più sofferta per il Chelsea a Basilea: un 2-1 ingeneroso con gli svizzeri che lancia verso la finale la squadra guidata da Rafa Benitez. Dopo il vantaggio iniziale di Moses, il match giocato al St. Jakob-Park regala i legni di Stocker e del mascherato Torres. Per l’urlo dei tifosi rossoblù (in tribuna anche il campione di tennis Roger Federer) bisogna attendere l’87’  quando Schar sigla un rigore inesistente (non c’è il fallo di Azpilicueta su Stocker) concesso dall’arbitro ceco Pavel Kralovec tra le grandi proteste dei blues. La gioia dura però solo pochi minuti: al 94′ David Luiz beffa Sommer (tutt’altro che impeccabile sul piatto destro non irresistibile del brasiliano) con un calcio di punizione dal limite chiudendo la gara e probabilmente eliminando dal torneo la squadra di Yakin. Curiosità: ‘suicidio’ allo Stamford Bridge escluso e quindi conquistando la finale i londinesi potrebbero diventare la prima squadra a vincere in un anno solare prima la Champions poi l’Europa League. Basilea, Fenerbahce o Benfica fanno gli scongiuri. ECL EUROPA

UEFA Europa League 2012-13 / Andata Semifinali – Istanbul, Stadio Sukru Saracoglu

FENERBAHCE-BENFICA 1-0 (0-0)

Fenerbahce: Demirel, Yobo,Ziegler, Korkmaz, Gonul, Raul Meireles (64′ Ucan), Topal, Cristian Baroni (86′ Sahin), Kuyt, Sow (87′ Krasic), Webò. All. Kocaman
Benfica: Artur Moraes, Garay, Pereira, Melgarejo, Jardel, Aimar (46′ Gaitan), Matic, Salvio, André Gomes (81′ Carlos Martins), Cardozo, John (64′ Rodrigo). All. Jesus

Arbitro: Mazic (Serbia)
Marcatori: 72′ Korkmaz
Ammoniti: Topal, Cristian Baroni, Pereira, Aimar, André Gomes, John

UEFA Europa League 2012-13 / Andata Semifinali – Basilea, St. Jakob-Park

BASILEA-CHELSEA 1-2 (1-0)

Basilea: Sommer, P. Degen, Joo-Ho Park, Dragovic, Schar, Stocker, Serey Die (61′ Diaz), Frei, Mohamed El Nenny (65′ Zoua), Streller, Mohamed Salah (78′ D. Degen). All. Yakin
Chelsea: Cech, Cole, Terry, Ivanovic, David Luiz, Azpilicueta, Lampard (79′ Oscar), Ramires, Moses, Hazard (71′ Mata), Torres. All. Benitez

Arbitro: Kralovec (Rep. Ceca)
Marcatori: Mose 12′, Schar 87’rig, David Luiz 94′.
Ammoniti: Dragovic, Schar, D. Degen, Cole, David Luiz, Azpilicueta.

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.