Marcelo Zalayeta (Penarol)
Marcelo Zalayeta (Penarol)
Marcelo Zalayeta (Penarol)

Serata da dimenticare per le brasiliane scese in campo nella notte tra mercoledì e giovedì per la prima giornata della fase a gironi della Coppa Libertadores 2014. Con un doppio 1-2 Flamengo e Cruzeiro si sono arrese rispettivamente al Club Leon e al Real Garcilaso. Cominciamo dalla squadra di Jaime de Almeida che in Messico ha dovuto giocare con l’handicap dell’inferiorità numerica per quasi tutta la partita per il rosso sventolato a Amaral al 12′. I rossoneri al Nou Camp poi sono andati sotto alla mezz’ora per il rigore concesso dall’arbitro Buitrago e realizzato da Mauro Boselli. L’attaccante argentino, conosciuto (poco) anche in Italia per aver vestito le maglie del Genoa (nella stagione 2010/11) del Palermo (2012/13), come vedremo, è stato uno dei protagonisti della serata. Dopo il pareggio ospite siglato a fine primo tempo dal bel colpo di testa di Caceres (assist di Elano), Boselli infatti ha avuto la possibilità di realizzare la doppietta personale ma al 61′ il suo nuovo tiro dagli undici metri (cucchiaio da dimenticare) è stato neutralizzato da Felipe. La squadra di Matosas è riuscita comunque a festeggiare i primi tre punti nel gruppo 7 grazie a Arizala che, entrato in campo al 41′ per l’infortunato Gonzalez, ha steso il Flamengo con una grande girata di destro bei pressi dell’area piccola.

Con identico risultato il Cruzeiro ha ceduto al Real Garcilaso. Eppure per gli uomini di Marcelo Oliveira il match non era cominciato male a Huancayo: era il 20′ quando su un corner di Dagoberto il centrale Bruno Rodrigo di testa trovava l’incrocio dei pali portando in vantaggio gli ospiti. L’uno a zero resiste fino a inizio ripresa. Al 52′ infatti i peruviani ristabiliscono la meritata parità con Britez che, entrato in campo al 41′ per Garcia, insacca con un preciso piatto sinistro perfezionando al meglio l’assist di testa di Rodriguez. Gioia incontenibile per i tifosi di casa che diventa bolgia 10′ più tardi per festeggiare il 2-1 messo a segno dallo scatenato Rodriguez. Il bomber di Freddy Garcia è implacabile da due passi nel ribadire in gol il passaggio di Huerta a sua volta bravo ad approfittare dell’uscita incerta di Fabio. Il Real ora comanda da solitario la classifica del gruppo 5 in attesa del match tra Universidad Chile e Defensor Sporting che scenderanno in campo stanotte.

Vittoria di misura e vetta in classifica provvisoria (nel girone 3) anche per il Deportivo Cali che tra le mura amiche ha superato il Cerro Porteno. Allo stadio Olimpico Pascual Guerrero i colombiani di Alvarez hanno regolato la squadra di Arce con la rete siglata a 15′ dalla fine da Viafara. Il 35enne centrocampista ha infilato Fernandez grazie alla ‘gentile’ collaborazione di Ortiz che con un maldestro intervento di testa ha reso impossibile l’intervento del proprio portiere e fornito l’assist involontario ma decisivo a Viafara.

L’ex attaccante della Juventus Marcelo Danubio Zalayeta a 10′ dalla fine ha evitato la sconfitta per il Penarol. Gli uruguagi, inseriti nel gruppo 8 che ha esordito ieri con la vittoria del Santos Laguna sull’Arsenal, erano impegnati in Venezuela contro il Deportivo Anzoategui e trovano un prezioso 1-1 quando la sconfitta sembrava ormai inevitabile. Straordinario l’assist con cui Escobar al 39′ ha mandato in rete Villegas con lo stadio di Puerto La Cruz in festa. Festa ‘rovinata’ da Zalayeta al 79′ (due minuti dopo espulsione per Hernandez) momento in cui trova il gol sul palo di Gonzalez e sul passaggio di Jonathan Rodriguez. La squadra di Fossati la prossima settimana ospiterà il Santos Laguna, quella di Betancourt il 26 febbraio farà visita invece all’Arsenal fanalino di coda. LECHAMPIONS AMERICA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.