Tofiq Bakhramov
Francesco Guidolin
Francesco Guidolin, tecnico dell’Udinese

Di seconda giornata nella fase a gironi dell’Europa League 2012-13 sembra abbiano veramente poco PSV-Napoli e Liverpool-Udinese. Partite come queste non avrebbero assolutamente sfigurato nel tabellone principale della Champions. Per i friulani che, come lo scorso anno, all’Europa che conta ci sono andati veramente vicini, quello di stasera, al di là dei tabelloni, è senza dubbio un appuntamento di prestigio. Giocare ad Anfield contro i reds non è cosa da tutti i giorni e i motivi di orgoglio per il raggiungimento di questo obiettivo sono tanti. Dopo il pareggio strappato in extremis all’Anzhi nella gara d’esordio, l’allenatore Francesco Guidolin, pur consapevole del proibitivo impegno, carica i suoi: “Siamo qui a giocare contro un avversario molto forte a cui Rodgers ha dato una precisa impronta di gioco, e noi vogliamo esprimerci al meglio. Giocando ad Anfield sentiamo qualche responsabilità in più rispetto al solito e vogliamo onorare l’ultracentenaria storia dell’Udinese”.

Anche in casa Napoli l’attesa per il difficile incontro a Eindhoven è grande. L’ottima vittoria contro l’AIK (triplo Vargas) ‘chiede’ conferme ai partenopei e il tecnico Walter Mazzarri per centrare l’obiettivo si affida al necessario turnover: “È giusto far giocare forze fresche quando si fanno tante partite, bisogna far fare esperienza ai più giovani. I 22 giocatori sanno di essere in concorrenza in ciascun ruolo, questo sta aumentando il rendimento dei singoli”. Sicura quindi la presenza in attacco del duo formato dall’ex Universidad Chile e dal gioiellino Insigne sostenuti a centrocampo dall’altra promessa El Kaddouri. Tra i pali Rosati sostituisce De Sanctis.

Tofiq Bakhramov
La statua di Tofiq Bakhramov davanti allo stadio del Neftci

Trasferta sicuramente meno proibitiva quella che si appresta ad affrontare l’Inter. Dopo la bella vittoria di campionato contro la Fiorentina, i nerazzurri cercano il primo successo anche in Europa nella tana del Neftci. In Azerbaijan, oltre agli infortunati Sneijder, Chivu e Palacio, non ci saranno Cassano, Milito, Zanetti, Samuel e Alvarez, lasciati a riposo in vista del derby di domenica sera contro il Milan. Andrea Stramaccioni metterà quindi in campo le seconde linee ma tiene alta la concentrazione: “Il Neftçi è una squadra compatta, col Partizan ha mostrato solidità, sarà una partita difficile. Ho voluto una squadra di massima brillantezza, chi è rimasto a Milano aveva giocato tanto. Ho scelto di puntare su un’Inter molto motivata”. Curiosità: la beneamata giocherà nell’impianto dedicato (caso unico al mondo!) all’ex arbitro azero Tofiq Bakhramov, passato alla storia per aver convalidato (faceva l’assistente) il gol fantasma di Geoffrey Hurst nella celebre finale dei Mondiali del 1966 regalando così il titolo di campione del mondo all’Inghilterra ai danni della Germania.

La quarta squadra italiana che scenderà in campo è la Lazio. Per i biancocelesti c’è l’impegno sulla carta più facile: allo stadio Olimpico arriva il Maribor. L’unica nota negativa di questa prima parte di stagione è stato lo scivolone al San Paolo contro Cavani e c., ma con gli sloveni Vladimir Petkovic non vuole cali di tensione: “Si deve giocare allo stesso modo in campionato e in Europa. Mi aspetto da coloro che scenderanno in campo lo stesso atteggiamento. Per me la testa conta tantissimo, in ogni partita ci sono momenti di difficoltà causate a volte dall’avversario e altre da noi stessi. Si deve avere sempre tanta fame. Klose? È importantissimo, ma la squadra ha più valore di ogni singolo giocatore. Il Maribor da anni nel campionato sloveno è una delle migliori, noi dobbiamo fare attenzione perchè hanno fatto bene anche con squadre importanti in Champions. Contro il Panathinaikos hanno dimostrato il loro valore, hanno giovani di qualità. La gara è dura ma noi ci faremo trovare pronti. Rispettiamo il Maribor, ma noi giochiamo in casa e abbiamo il nostro nome”. ECL EUROPA

Il programma della seconda giornata della fase a gironi

Anzhi Makhachkala-Young Boys
Rubin Kazan-Partizan
Basilea-Genk
Videoton-Sporting CP
Neftçi-Inter
Ironi Kiryat Shmona-Lione
Sparta Praga-Atletico Bilbao
Lazio-Maribor
Panathinaikos-Tottenham
Metalist Kharkiv-Rapid Vienna
Rosenborg-Bayer Leverkusen
Hannover 96-Levante Valencia
Helsingborg-Twente
Liverpool-Udinese
Atlético Madrid-Viktoria Plzeň
Olympique Mariglia-AEL
Académica-Hapoel Tel Aviv
Borussia M’gladbach-Fenerbahce
Club Brugge-Marítimo
Newcastle-Bordeaux
Molde-Stoccarda
Steaua Bucarest-København
AIK-Dnipro
PSV-Napoli

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.