Ralulu salva la porta del Ba dagli attacchi del Waitakere
Ralulu salva la porta del Ba dagli attacchi del Waitakere
Ralulu salva la porta del Ba dagli attacchi del Waitakere

La sorpresa è arrivata. L’impresa sfiorata il giorno prima dall’Hekari contro l’Auckland City, è stata realizzata in pieno dal Ba contro il Waitakere. Replicando il successo nel match di andata della finale 2007 (poi vinta dal Waitakere) i campioni di Figi hanno superato i campioni di Nuova Zelanda, mettendo così a serio rischio l’annunciatissima finale all-kiwis. Una partita cominciata benissimo dagli ospiti che al 31′ si portavano in vantaggio con ll difensore centrale Matt Cunneen bravo a girare in rete di testa su calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi il Ba trovava il pari con Remeuru Takiata che sorprendeva Danny Robinson dalla lunga distanza. In apertura di ripresa Ba in vantaggio con bel gol del 18enne Jone Salauneune, che supera Robinson dopo una bella triangolazione con Malakai Tiwa. Neil Emblen prova a scuotere i suoi mandando in campo Turner e Lovemore al posto di McKenzie e De Vries. Al 65′ un infortunio mette fuori gioco il baby talento Salauneune, sostituito quattro minuti più tardi da Malakai Kanihewe che non fa rimpiangere il centravanti titolare, siglando al 73′ il 3-1. Emblen si gioca l’ultima sostituzione rimasta mettendosi in campo al posto di un opaco Allan Pearce. Col Waitakere tutto sbilanciato in avanti il Ba spreca almeno un paio di occasioni in contropiede, mentre gli ospiti accorciano le distanze all’83’ con Lovemore. Sul 3-2 il traffico è tutto verso la porta di Ralulu che all’86 sul tiro del allenatore-giocatore ospite Neil Emblen si salva con l’aiuto della traversa (e del direttore di gara Norbert Hauata che non valuta al di là della linea il rimbalzo della palla). superato lo spavento il Ba regge sino alla fine e vendica così il 4-0 subito dal Waitakere nella 2a giornata.

Con l’Auckland matematicamente certo del primo posto nel girone B, il posticipo domenicale del girone A doveva chiarire i dubbi su chi avrebbe affrontato i campioni uscenti nella doppia finale che si terrà il 29 aprile e il 13 maggio. Ma dopo il successo del Ba la situazione è ancora più ingarbugliata e l’ultima giornata del girone A si annuncia molto emozionante con tre squadre in un punto a giocarsi l’accesso in finale.

Il 3-2 subito al Govind Park per mano dei figiani mette la squadra di Neil Emblen in grossa difficoltà. Dopo aver esordito nella O-League 2011-12 col 10-0 ai danni del Tefana, il Waitakere rischia di venir eliminato proprio dai tahitiani che con 90 minuti da giocare li precedono in classifica di un punto. L’ultima giornata vedrà il Waitakere ospitare il Mont Dore (ultimo a quota 1) e i tre punti non dovrebbero sfuggire ai neozelandesi; mentre il Tefana andrà a far visita al Ba: il successo garantirebbe la finale agli ospiti, mentre il Ba, in virtù della peggior differenza reti, per qualificarsi dovrebbe sperare in un contemporaneo pari del Waitakere. ECL OCEANIA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.