Al Wahda in festa

Con la quinta giornata della fase a gironi arrivano i primi importanti verdetti nell’AFC Champions League 2021. Iniziamo dal gruppo  A dove l’Al Hilal vince il big match con l’Istiqlol (3-1, doppietta di Bahebri) e in un colpo solo raggiunge i taikistani al primo posto in classifica (a quota 10 punti) e, soprattutto, come loro, ottiene la qualificazione alla fase a eliminazione diretta. Niente da fare e sesta giornata inutile con qualsiasi risultato per Shabab Al Ahli e AGMK. Qualificazione in tasca anche per il sorprendente Sharjah che nel raggruppamento B batte (4-1, in rete anche l’ex Benfica Caio) il Pakhtakor (ora terzo, e oramai quasi eliminato) e vola a 11 punti, 4 in più del Tractor che non è andato oltre il pari a reti bianche nel turno casalingo contro gli uzbeki di Pieter Huistra. Emozionante la situazione nel girone C: l’inatteso ko della capolista Al Duhail (2-1 sul campo del già retrocesso Al Shorta e anche un rosso per l’ex Roma e Juventus Benatia), consente a Esteghlal e Al Ahli (o-o nello scontro diretto di ieri) di raggiungere i qatarioti al primo posto. Venerdì le decisive sfide: Esteghlal-Al Shorta e Al Duhail-Al Ahli. Come nel gruppo B, anche in quello D quasi tutto deciso: l’Al Sadd di Xavi fa il blitz a Ryad col Foolad (1-0, decisivo Nam Tae-Hee al 64′) ed è primo con 10 punti, l’Al Nassr è dietro di due punti ma dovrebbe proseguire il cammino in Champions avendo tre lunghezze di vantaggio sulla terza. Nessun dubbio nel raggruppamento E: a Margao l’Al Wahda del duo olandese Wotte-ten Cate supera di misura (in gol l’ex genoano Tim Matavz) la capolista Persepolis e tocca quota 10 punti, due dietro agli iraniani. Niente da fare per Goa e Al Rayyan che ci riproveranno il prossimo anno. LECHAMPIONS ASIA

©LECHAMPIONS.it. Tutti i diritti riservati/All rights reserved.